Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Spiagge libere, si cercano gestori. Stavolta il Comune ci mette i soldi

Sul piatto ci sono 45mila euro per contribuire a sostenere i costi di pulizia e sorveglianza dell’arenile. Il bando sarà pubblicato nei prossimi giorni per garantire l’avvio del servizio a partire dal mese di giugno

elena sacchelli
Cronaca
In vista dell’estate ormai alle porte il comune di Sarzana cerca, come sempre, gestori per le spiagge libere
In vista dell’estate il comune di Sarzana cerca gestori per le spiagge libere

Sarzana, 5 maggio 2022 - Ora che gli equivoci e le polemiche legate alla qualità del materiale utilizzato per il ripascimento di Marinella sembrano essere superati, l’amministrazione comunale si prepara all’estate puntano a far sì che anche i 350 metri di spiaggia libera siano dignitosamente fruibili, in sicurezza. E, per dare in gestione quell’ampio tratto di litorale che dal Kinderheim sport & natura arriva sino al bagno Roma, la giunta – come specificato nella delibera di giunta del 29 aprile con cui vengono approvate le linee di indirizzo propedeutiche all’affidamento dei servizi – ha deciso di mettere sul piatto ben 45 mila euro.

Una mossa diversa rispetto a quella fatta durante i due anni precedenti quando i bandi emanati dal comune di Sarzana per la gestione dei servizi di pulizia, salvataggio e contingentamento dello "spiaggione" libero – affidato nel 2020 non senza polemica alla Marinella beach e nel 2021 all’associazione di imprese denominata Spiaggia che faceva capo a Fabio Garbati - erano stati di natura gratuita. L’intento del cambio di passo dell’amministrazione Ponzanelli è chiaro: garantire ai sarzanesi e ai turisti la possibilità di poter usufruire di una spiaggia degna di essere definita tale, libera e pulita.

Ma le novità rispetto al passato sono più d’una. Se è innegabile che possa essere riscontrato un leggero ritardo nelle tempistiche rispetto all’anno precedente (quando la data di scadenza fissata per presentare le domande era stata fissata per l’8 maggio) fonti interne all’amministrazione assicurano che l’avviso pubblico di interesse per individuare il nuovo gestore sarà pubblicato in brevissimo tempo e che, come si legge nella delibera di giunta "il servizio dovrà essere svolto dalla data del 1° giugno 2022 alla data del 15 settembre 2022".

Di più. Con la fine dell’emergenza pandemica in questa stagione balneare si dirà addio agli antiestetici paletti segnaposto: tra gli oneri del nuovo gestore non risulta infatti il dover garantire il servizio di contingentamento per accedere alla spiaggia. Oltre alla pulizia quotidiana del litorale e al servizio di salvataggio chi si accaparrerà la gestione dei 350 metri di spiaggia libera dovrà provvedere "al servizio di fornitura e all’installazione di servizi igienico sanitari", "a interventi a tutela delle pari opportunità e della disabilità, quali la fornitura di 3 passerelle in legno e di 3 sedie job" e a garantire la sorveglianza dell’area, con tanto di apposita cartellonistica segnaletica, per far si che eventuali danneggiamenti possano essere tempestivamente comunicati all’ente. Il bando, che potrebbe essere pubblicato già a partire da oggi, avrà una durata di 15 giorni circa. Nel frattempo, terminato il ripascimento e nell’attesa di individuare il nuovo gestore, il Comune provvederà ad effettuare un’opera di pulizia prestagionale dei 350 metri di spiaggia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?