Il condominio della tragedia. Nel riquadro, la vittima
Il condominio della tragedia. Nel riquadro, la vittima

Sarzana (La Spezia), 4 aprile 2018 - "Era diventata troppo gelosa". Ha detto questo agli inquirenti Cristi Ionut Raulet, cittadino romeno di 29 anni che ha confessato di aver ucciso la compagna, Roberta Felici, 52 anni, che lascia quattro figli. L'avrebbe uccisa per la sua gelosia, per le sue presunte scenate. Questo il quadro nel quale è avvenuto l'omicidio in un condominio di via dei Molini, a Sarzana. La tragedia è accaduta nella mattinata di martedì 3 aprile.

L'uomo avrebbe preso un coltello da cucina e, al culmine di una lite, avrebbe colpito alla gola la donna. Senza lasciarle scampo.

L'uomo, dopo l'omicidio si è rivolto a un amico, che ha chiamato le forze dell'ordine. Da qui l'arrivo dei carabinieri, che hanno scoperto il corpo di Roberta Felici in casa. Immediate sono scattate le ricerche del compagno, con cui la donna stava da un anno. L'uomo, incensurato, è stato rintracciato mentre vagava per Sarzana. Dopo un lungo interrogatorio, davanti al suo avvocato Alessandro Pontremoli e al procuratore Antonio Patrono, ha confessato l'omicidio.

Avrebbe parlato della gelosia della donna. Un omicidio avvenuto nel quadro di una situazione già problematica. La coppia non aveva un lavoro fisso. Sul corpo della donna è stata svolta l'autopsia.