Una scintilla e va a fuoco un camper, le fiamme distruggono sette veicoli

É accaduto nel parcheggio poco prima del paese di Montemarcello. Due ore per spegnere l’incendio

Auto a fuoco nel parcheggio vicino all’abitato di Montemarcello

Auto a fuoco nel parcheggio vicino all’abitato di Montemarcello

Ameglia (La Spezia), 8 maggio 2023 - Un risveglio di fuoco a Montemarcello. Di buon mattino infatti è scoppiato un incendio che ha distrutto ben 7 automobili e un camper in sosta al parchegio all’ingresso del borgo collinare nel comune di Ameglia. Le fiamme sono partite dal caravan di un turista ottantenne di Firenze che stava in quel momento preparando la prima colazione. Era in vacanza in zona e ha così trascorso la notte nel piazzale di sosta alle porte del borgo. Una scintilla, forse a causa del malfunzionamento del fornello, ha avvolto il mezzo di fumo e fuoco per poi propagarsi alle altre vetture in sosta di proprietà di residenti e turisti alcun andate completamente distrutte. Per fortuna, visto l’orario e la giornata di festa, al parcheggio non c’era nessuno ma soltanto il proprietario del camper che ha prontamente lanciato l’allarme. Sul posto oltre alle squadre dei vigili del fuoco sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Sarzana e i colleghi della stazione di Ameglia. A pochi metri di distanza dall’incendio era già presente la squadra comunale di Protezione Civile che stava predisponendo la zona per l’imminente partenza della marcia trekking inserita nel "Palio del Marciatore" in programma nell’anello del promontorio del Caprione.

I volontari, tra i quai l’assessore comunale amegliese Nicolas Cervia e il consigliere Maurizio Moruzzo, sono intervenuti insieme ai colleghi volontari per tenere sotto controllo il piazzale. Ci sono volute almeno un paio d’ore di intenso lavoro da parte delle squadre dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme ed evitare ulteriori pericoli. Le sirene e i lampeggiati hanno svegliato i residenti che sono scesi in strada allarmati per capire cosa stava succedendo. Il proprietario del camper dal quale è partito l’incendio è stato poi trasportato all’ospedale San Bartolomeo di Sarzana per sottoporlo ad accertamenti ma le sue condizioni non sono comunque apparse preoccupanti. E dopo aver spento l’incendio gli organizzatori hanno dovuto spostare quindi il luogo della partenza dell’iniziativa ludico sportiva alla quale erano iscritti oltre 300 partecipanti. Quindi la base di partenza e arrivo della camminata è stata trasferita a un centinaio di metri di distanza utilizzando l’area dell’ex batteria militare "Chiodo" per dare inizio alla manifestazione.