I poliziotti del commissariato di Sarzana sono stati i primi a soccorrere il ferito

Sarzana, 1 novembre 2018 - UN’AGGRESSIONE in pieno giorno, davanti a ragazzini a poca distanza dalla scuoa scuola media che ieri però era chiusa per il maltempo, per problemi legati a quanto sembra allo spaccio di droga. Qualcuno probabilmente aveva violato le ferree regole dei pusher sui posti dove spacciare ed è stato punito: preso a bastonate da altri tre, poi è spuntato anche un coltello che ha ferito ad una mano l’aggredito ricoverato in ospedale. Sulla vicenda stanno indagando gli uomini della squadra anticrime del commissariato di Sarzana  che, intervenuti sul posto  sono già sulle tracce degli aggressori. E’ accaduto l’altro pomeriggio attorno alle 16 allo skate-park a Sarzana, uno dei luoghi principali dello spaccio di droga, unitamente alla poco distante stazione ferroviaria. Secondo alcune testimonianze tre exracomunitari sono arrivati, hanno circondato un marocchino trentenne e l’hanno picchiato con  i bastoni, poi qualcuno ha cercato di colpirlo con un coltello che per fortuna ha raggiunto solo la mano.  La scena è stata notata da alcune persone che si trovavano nella zona. Sul posto sono subito intervenute le pattuglie della polizia del commissariato di Sarzana, quando gli agenti sono arrivati però i tre aggressori erano già fuggiti. I poliziotti hanno subito soccorso il ferito, poi è stato chiesto l’intervento del 118 e sul posto è arrivata un’ambulanza della pubblica assistenza di Sarzana che l’ha trasportato all’ospedale San Bartolomeo. Per fortuna le sue condizioni non erano gravi è stato ricoverato ma ieri mattina è già stato dimesso.

Sul grave episodio sono subito scattate le  indagini da parte degli agenti che sono sulle tracce del terzetto. La vicenda riprone il problema dello spaccio di droga in alcune zone della città sul quale c’è la massima attenzione da parte delle forze dell’ordine  che hanno operato una serie di arresti e sequestri di stupefacenti. Oltre alla stazione e skate-park c’è anche la sede dell’ex macello  in via Pecorina dove stazionano stabilmente spacciatori e senza tetto. Anche ieri ci sono state segnalazioni e proteste per queste presenza da parte dei residenti della zona.  C’è anche da segnalare che è in atto da parte dell’amministrazione comunale di Sarzana un progetto d potenziamento della videosorveglianza che dovrebbe essere attuato a breve scadenza.

C.G.