I giocatori Alessio Bianchi (a sinistra) e Andrea Fantozzi
I giocatori Alessio Bianchi (a sinistra) e Andrea Fantozzi

Sarzana, 9 maggio 2019 - Sono stati momenti di autentico incubo quelli vissuti l’altra sera al “PalaBarsacchi’’ di Viareggio da Andrea Fantozzi e Alessio Bianchi. I due giocatori in forza all’Hockey Sarzana, il primo di Follonica e il secondo di Viareggio, erano andati al palazzetto per assistere alla quarta gara delle semifinali scudetto fra i locali e l’Amatori Lodi.

All’interno della struttura c’erano molti altri sarzanesi appassionati della disciplina, accorsi per non perdersi la sfida decisiva vinta poi dai viareggini. I testimoni assicurano che in molti tifosi bianconeri c’era un astio particolare, un clima intimidatorio nei confronti dei tifosi e dei due giocatori del Sarzana.

Andrea Fantozzi spiega lucidamente quello che è accaduto: «Sono stato offeso pesantemente e spintonato da tre adulti. Uno mi ha preso per un orecchio spingendomi verso il muro, accusandomi di essere andato al palazzetto per gufare contro il Cgc Viareggio. Ero in compagnia di un altro giocatore, Giorgio Maniero dello Scandiano, e di Alessio Bianchi, mio compagno di squadra». Anche Bianchi, secondo portiere rossonero e viareggino doc, è stato insultato.

«Eravamo in piedi – spiega – lungo il corridoio d’ingresso quando hanno iniziato a insultarci e anche pesantemente. Ci veniva da ridere perchè si pensava stessero scherzando. Poi, alla fine del primo tempo, Andrea è stato spintonato da alcune persone e preso per un orecchio. Gli hanno gettato in terra il bicchiere di Coca-Cola che aveva in mano».

Negli ultimi tempi la concordia che ha sempre contraddistinto le due società e le rispettive tifoserie si è un po’ incrinata.

In occasione della parita che si era disputata al “Polivalente’’ di piazza Terzi fra Carispezia Sarzana e Cgc Viareggio un gruppo di tifosi viareggini aveva raggiunto il settore di quelli rossoneri offendendoli e apostrofandoli con parole pesanti, scatenandosi successivamente anche sui social.

A tal proposito, in un comunicato il gruppo degli ‘Incessanti’ ha preso le distanze nei confronti di questi facinorosi. Questo per capire il clima che si è instaurato. Di fronte a quanto accaduto c’è anche una presa ufficiale del presidente della società rossonera Maurizio Corona.

«Non avrei mai voluto commentare un fatto del genere, e non mi entusiasma farlo. – scrive – E’ una cosa veramente squallida che mi ha fatto rabbrividire. Sarebbe stato grave prendersela tra tifosi, ma aggredire dei giocatori, è fuori dalla logica. Dove esiste tra le società un rispetto per gli atleti che va al di la della rivalità. Noi abbiamo girato alle autorità competenti il filmato di quanto accaduto e anche il nome dell’aggressore, che sportivi viareggini ci hanno fatto pervenire. Io credo che questo clima sia stato favorito da fenomeni da “tastiera’’ che nell’ultimo mese hanno imperversato sul web. Anche questi nomi con gli screen shot sono stati messi a disposizione. Con tutto ciò faccio le mie più vive congratulazioni alla società Cgc Viareggio per la conquista della finale scudetto».