Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Con Saito e Weekes la tradizione si rinnova

Torneo internazionale under 18 al Tc Prato: ecco i vincitori delle finali maschili e femminili. "Ripreso il cammino che era stato interrotto"

Le premiazioni di Jaden Weekes e di Sara Saito al termine delle rispettive finali
Le premiazioni di Jaden Weekes e di Sara Saito al termine delle rispettive finali
Le premiazioni di Jaden Weekes e di Sara Saito al termine delle rispettive finali

Grande tennis al Tc Prato per le finali del 38° "Torneo Internazionale Giovanile Under 18 Città di Prato". A vincere i singolari, sul centrale Ciardi-Focosi, sono stati la giapponese Sara Saito, che ha battuto la giovanissima Alina Korneeva, e il canadese Jaden Weekes, che ha superato il neozelandese Jack Loutit con due match conclusi entrambi al terzo set. Ai vincitori sono stati assegnati il Trofeo Loris Ciardi, il Trofeo delle Nazioni, il Trofeo Marini Industrie e il Trofeo Concessionaria Checcacci.

La finale femminile ha visto una sfida tra due giovani di cui sentiremo parlare in futuro. La giapponese Saito, classe 2006, e la russa Korneeva, classe 2007, che ha giocato senza bandiera, hanno dimostrato di essere davvero delle giocatrici di ottimo livello. Primo set a favore della giapponese che si è imposta per 6-2. La giocatrice dell’est non si è arresa e ha prevalso nel secondo set (6-4). Nel terzo set la costanza e la determinazione della giapponese hanno fatto la differenza e con una serie di colpi lungo linea Saito è riuscita a vincere la sfida e il torneo concludendo il parziale sul 6-4. Nel tabellone maschile, in una sfida tra due mancini, il canadese Jaden Weekes, ha confermato la sua solidità ed è riuscito a superare il neozelandese Jack Loutit, per 2-1 (4-6, 6-4, 6-3). A partire meglio è stato però il neozelandese, che è riuscito subito a fare il break e a rimanere in vantaggio fino al 4-4, chiudendo il primo set. Nel secondo set è invece partito meglio il canadese, ma l’avversario è riuscito a recuperare fino al 4-4. A questo punto Weekes ha cambiato ritmo ed è riuscito a portare a casa il secondo set. Nel terzo set la parità ha retto fino al 2-2, con il primo break del canadese fino al 4-2 e l’immediato recupero di Loutit, che però ha fallito l’aggancio, favorendo la vittoria del set (6-3) e del match del suo avversario.

Nel doppio femminile vincono la lituana Patricja Paukstyte e la danese Rebecca Munk Mortensen, batendo in finale per 2-1 (6-4, 2-6, 10-4) la coppia Korneeva-Simunyu. Nel maschile a conquistare il trofeo sono stati gli azzurri Nosei e Sciahbasi, imponendosi sul duo Krajci-Torrealba per 2-0 (6-4, 6-4). "E’ stato un grande torneo. Siamo riusciti a riprendere il cammino di una tradizione che purtroppo si era interrotta per il Covid e vedere i giovani rivitalizzare il circolo è qualcosa di unico – spiega il presidente del Tc Prato Marco Romagnoli – Ci sono state ben 25 nazioni rappresentate. Devo ringraziare tutta l’organizzazione e chi ha sostenuto la manifestazione". Soddisfatto anche l’assessore allo sport, Luca Vannucci: "Il Comune di Prato non può non sostenere queste manifestazioni. Saremo sempre a fianco di chi organizza eventi di carattere internazionale che rappresentano la nostra città nel mondo".

Leonardo Montaleni

5

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?