"Perdita da un anno e mezzo", parte l’esposto ai carabinieri. "Uno spreco intollerabile"

La denuncia di un pensionato di Carmignano: "Da febbraio 2022 tanta acqua buttata. Il ristagno attira le zanzare e noi dobbiamo vivere a finestre chiuse. Adesso basta"

Interventi su una perdita d'acqua
Interventi su una perdita d'acqua

Prato, 16 luglio 2023 – Una piccola perdita d’acqua in un anno e mezzo si è trasformata nella rottura di una tubazione. E la riparazione sembra ancora lontana. Marco Panerai, 85 anni, è un pensionato di Carmignano che le ha provate tutte per far presente il danno ma soprattutto lo spreco di acqua che dura dal febbraio 2022. Alla fine, preso dalla disperazione anche per il ristagno che genera cattivo odore e invasione di zanzare, il pensionato ha presentato un esposto ai carabinieri.

"A febbraio 2022 – racconta Panerai – ho notato questa perdita d’acqua in via Pontormo 30 nel terreno che si affaccia sul retro di casa mia. I tecnici di Publiacqua sono venuti a fare l’ispezione e da lì è cominciato il calvario. In pratica, il tubo si è rivelato danneggiato per una lunghezza di circa 30 metri e questo presuppone un lavoro importante. Sono venuti anche i tecnici del Comune perché quest’acqua finendo nel fosso adiacente ristagna e col caldo c’è una situazione igienica non sostenibile, per non parlare delle zanzare le cui larve si vedono benissimo nell’acqua. Noi dobbiamo vivere chiusi in casa. Ho continuato a segnalare il problema sia al Comune di Carmignano sia alla Asl. La cosa che trovo vergognosa è anche lo spreco d’acqua da febbraio ad oggi e chissà per quanto ancora continuerà. Mi è stata prospettata un’attesa di 67 mesi per i lavori. E’ una situazione inaccettabile e ne ho parlato con i carabinieri: a questo punto prenderò un avvocato perché non è possibile far vivere una famiglia così".

In quella zona deve essere effettuato l’ultimo intervento di collettamento con la rete fognaria, iniziato alcuni anni fa per fare in modo che il territorio sia fuori dalla procedura di infrazione europea. Via Pontormo rientra in questo percorso che prevede la realizzazione di 8 sollevamenti fognari, la raccolta di 13 scarichi diretti (circa 1.700 abitanti equivalenti) che insistono sugli agglomerati di Carmignano centro e La Serra.

I cantieri sono partiti a giugno e probabilmente Publiacqua ha inserito il rifacimento della tubazione in questo pacchetto di interventi che doterà la zona di fognatura. Resta però un elemento significativo: per quanto l’investimento di Publiacqua sia importante (9 milioni di euro) da 18 mesi scorre acqua, pagata dalla collettività...

M. Serena Quercioli