Prato, 5 agosto 2020 - Il giorno prima aveva girato un video-denuncia e lo aveva postato sui social, prendendo spunto dall'incidente che aveva visto un'auto delle Poste finire nella scarpata. "Questa strada non è sicura, ci vuole il guard-rail, ti è andata bene sindaco altrimenti avresti avuto il primo morto". Elenio Pacini, 45 anni, ex consigliere comunale di Cantagallo per il Popolo delle Libertà, non sapeva che il giorno dopo sarebbe rimasto vittima di un incidente nello stesso tratto di strada, anche se va sottolineato che nel punto in cui l'auto sulla quale viaggiava Pacini è uscita di strada il guard-rail era presente. 

Il drammatico sinistro poco prima dell'una di notte a Migliana, nel comune di Cantagallo. L'auto - Una Kia - è uscita di strada finendo nella scarpata. Un volo pauroso di oltre trenta metri. A bordo della vettura si trovavano quattro persone, due sono riuscite a uscire dal mezzo da sole, un'altra è stata liberata dal groviglio di lamiere dai vigili del fuoco e soccorsa dai medici del 118. Per Elenio Pacini purtroppo il medico del 118 ha constatato il decesso. Sul posto oltre a una squadra di vigili del fuoco di Montemurlo sono intervenuti anche anche due mezzi dalla centrale con attrezzature specifiche e personale Saf (speleo alpino fluviale). Sul posto anche i carabinieri per accertare la dinamica dell'accaduto. Il veicolo è stato posto sotto sequestro.

Sul posto sono intervenute le ambulanze della Misericordia di Vaiano e di quella di Vernio col medico a bordo e la Pubblica Assistenza di Prato. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri di Vernio.

Pacini era conosciutissimo in Valbisenzio, dove era stato anche consigliere comunale per il Popolo della Libertà. Attivissimo nel suo paese, era stato tra i fondatori del circolo Acsi di Migliana ed era socio della sezione locale della Misericordia. SI batteva spesso per chiedere più sicurezza sulle strade della Valbisenzio. 

Riguardo all'incidente di stamani, sono in corso gli accertamenti sull'auto e sul conducente per verificare quali fossero le sue condizioni al momento del sinistro. Sembra che l'auto procedesse a velocità sostenuta, tanto da aver divelto diversi metri di guard-rail.

Un messaggio di cordoglio è stato espresso dall’amministrazione comunale di Cantagallo. “Oggi è il giorno del silenzio e del cordoglio. Ci stringiamo ai suoi familiari e ricordiamo il suo impegno e la sua attenzione per i problemi della comunità locale e di Migliana”, sottolinea il sindaco Guglielmo Bongiorno.