Esce di galera e ruba subito. Giovane arrestato di nuovo

Trentenne pratese alla Dogaia: non aveva rispettato neppure l’obbligo di firma. I carabinieri hanno denunciato anche un pusher che spacciava in casa a Mezzana. .

Esce di galera e ruba subito. Giovane arrestato di nuovo

I carabinieri hanno arrestato il trentenne che non rispettava l’obbligo di firma

Appena scarcerato decide di fare un altro furto finendo di nuovo in galera. La vicenda riguarda un giovane trentenne pratese che da qualche anno è entrato "nella zona grigia della città", spiegano dal comando dei carabinieri di via Picasso. Secondo quanto appreso, le sue condotte sono in parte legate all’abuso di droghe ed alcool che hanno sicuramente condizionato il percorso personale fatto di reati contro il patrimonio e atti di violenza. Il trentenne, scarcerato solo qualche giorno fa dal carcere della Dogaia, dove era ristretto in attesa di giudizio per un furto commesso nell’agosto 2023, ha deciso di non rispettare le disposizioni impartite dal giudice che prevedevano l’obbligo di presentazione presso i carabinieri di Iolo e quello di dimora nel Comune di Prato. Non si è limitato a questo: appena libero ha commesso altri furti, stesso reato per il quale era stato denunciato dai carabinieri di Calenzano. Le violazioni, subito segnalate all’autorità giudiziaria, hanno portato alla decisione di sospendere il beneficio della libertà, concesso proprio alla vigilia della Pasqua. Il trentenne è stato condotto nuovamente alla Dogaia dai militari della Stazione di Iolo, che lo hanno rintracciato in città dopo un breve periodo di irreperibilità.

Non è l’unica operazione portata a termine dai carabinieri negli ultimi giorni. Personale della Tenenza di Montemurlo, durante un’attività antidroga svolta su alcuni obiettivi sensibili, ha individuato un quarantenne extracomunitario, che abita a Mezzana, che stava cedendo stupefacenti nelle immediate vicinanze della sua abitazione. Durante un servizio di appostamento, eseguito nei giorni scorsi, i militari hanno notato una giovane donna, già conosciuta come abituale consumatrice di droga, entrare nell’abitazione dell’uomo ed uscirne dopo qualche minuto.

La stessa nel controllo eseguito al momento di lasciare l’abitazione dello straniero, ha consegnato una dose di eroina per circa mezzo grammo di sostanza, confermando di averla appena acquistata dal sospettato. I carabinieri hanno eseguito una perquisizione nella sua abitazione. Nel corso del controllo sono state trovate altre due dosi di eroina, oltre a una modica somma di denaro che è stata sequestrata. Lo straniero è stato denunciato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In passato è già stato denunciato per condotte dello stesso tipo.