Ancora ritardi e treni cancellati: "È un bene far scattare le penali"

Capecchi (FdI) torna sul tema delle ferrovie: "Follia leggere che Trenitalia fornisce un servizio sempre puntuale".

Ancora ritardi e treni cancellati: "È un bene far scattare le penali"

Ancora ritardi e treni cancellati: "È un bene far scattare le penali"

"E’ surreale leggere che per Trenitalia il servizio ferroviario toscano sia sempre più puntuale". Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia e vicepresidente della commissione Trasporti Alessandro Capecchi torna sulla questione treni. Ieri mattina si sono registrati ancora ritardi e cancellazioni: "Ci sono stati forti disagi sulla linea Pistoia-Firenze Santa Maria Novella con treni cancellati e ritardi di decine di minuti. È stato cancellato il treno 18660 delle 8 e 47 (Firenze Santa Maria Novella-Pistoia) poi il 18825 (Prato-Firenze Campo Marte), il treno 18822 delle 5 e 55 (Arezzo-Pistoia) e il 18663 delle 8 e 22 (Pistoia-Firenze Santa Maria Novella) è partito da Prato - scrive in una nota il consigliere -. Ci sono stati notevoli disservizi anche sulla linea Empoli-Siena dove contiamo almeno quattro treni cancellati o che hanno percorso una tratta inferiore. E’ un bene che siano scattate le penali per i ritardi su tutte e 14 le linee regionali ma è evidente che non sono sufficienti. Anzitutto vorremmo capire dove saranno destinate queste ulteriori risorse provenienti dalle sanzioni a Trenitalia: serviranno a garantire un migliore servizio ai cittadini o si perderanno nelle maglie della burocrazia regionale? Bisogna poi comprendere in che modo le cancellazioni dei treni incidono nel calcolo delle penali perché la soppressione spesso determina, a cascata, l’accumularsi di ritardi sulle corse successive". Domande alle quali Capecchi chiede risposte. Anche la scorsa settimana si sono registrati numerosi ritardi dei treni regionali.