Torna Volterragusto, non solo tartufo bianco

Da oggi al primo novembre in evidenza i prodotti tipici e le attività legate al territorio.

Torna Volterragusto, non solo tartufo bianco

Torna Volterragusto, non solo tartufo bianco

VOLTERRA

Oggi e domani, e ancora da sabato 28 ottobre a mercoledì 1 novembre, si rinnova l’appuntamento con VolterraGusto, punto di ritrovo per tutti gli amanti di arte, tradizioni e prodotti tipici che celebrerà quest’anno il connubio tra storia e cibo. Nella suggestiva cornice offerta da alcuni luoghi simbolo di Volterra: da Piazza dei Priori alle Logge di Palazzo Pretorio, passando per la Saletta di via Turazza, le Cantine di Palazzo Viti, Vva Gramsci, il ridotto del Teatro Persio Flacco, la frazione di Mazzolla. A fare gli onori di casa sarà come sempre il pregiato tartufo locale, protagonista della 25esima mostra mercato del tartufo bianco e dei prodotti tipici locali. Il binomio tra cibo e storia della kermesse si svilupperà in molteplici iniziative anche attraverso la tradizione gastronomica, il ricco patrimonio storico e le tante unicità del territorio. Ci saranno trekking urbani, visite alla Torre del Maschio della Fortezza Medicea, oltre a appuntamenti divenuti must quali l’esibizione degli sbandieratori, il pittoresco Palio dei Caci (domani alle 15), la battuta di caccia al tatrufo (domenica 29 ottobre e mercoledì 1 novembre, ritrovo alle 9 alla Tartufaia di San Quirico), il viaggio alla scoperta dei funghi nella Foresta di Tatti (domenica 22 ottobre, ritrovo alle 10).