Il ponte a Isola (Fotocronache Germogli)
Il ponte a Isola (Fotocronache Germogli)

San Miniato, 29 agosto 2018 - Chiuso, a far data da oggi, il ponte di Isola, collegamento tra la frazione sanminiatese e la zona empolese. La decisione è arrivata ieri con provvedimento della Provincia di Pisa. «A seguito di ulteriori accertamenti – si legge – alla presenza dei tecnici della Provincia di Pisa, dei comuni di Empoli e San Miniato è risultato che, in particolar modo nella campata lato Empoli, vi sono distacchi corticali sulle travi dell’impalcato con snervamento e rottura dei ferri di armatura». Così, in accordo, con i Comuni è stato ritenuto che tale situazione «non consente di garantire sufficienti margini di sicurezza neppure per il solo effetto del peso proprio e che pertanto non può essere consentito di tenere aperto al traffico il ponte neppure per l’utenza debole.

Il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, all’esito dei sopralluoghi sui 39 ponti presenti sul territorio del suo comune – relazione inviata al ministero delle infrastrutture dopo i fatti di Genova – aveva parlato di quello di Isola come dell’unico «ponte sorvegliato speciale». Motivando questa definizione con il fatto che siamo davanti ad un ponte abbastanza risalente, sul quale la competenza si snoda tra tre enti, la Provincia, appunto, ed i due comuni interessati: «una situazione – disse il primo cittadino – che forse ha fatto mancare, negli anni, anche quella manutenzione in più di cui c’era bisogno». «Ma cosa più importante – ebbe a rilevare Gabbanini – le cose sono molto cambiate nel tempo, sia per l’intensità di traffico, sia per la pesantezza dei mezzi: le indicazioni di limitazione non credo siamo costantemente rispettate dal via vai dei pendolari».

Quel ponte, per un certo traffico in entrata e uscita dal sanminiatese, è una scorciatoia molto utilizzata. Pochi giorni fa, il 23 agosto, al traffico sul ponte era stata prevista una ulteriore limitazione di portata e velocità, oltre a confermare le preesistenti limitazioni di sagoma. Ora invece arriva la disposizione di chiusura e saranno effettuate ulteriori indagini atte a verificare l’idoneità statica della struttura del ponte e gli interventi di manutenzione straordinaria necessari. Sul territorio di San Miniato, il località Canneto, c’è invece uno dei primi ponti costruiti da Morandi. E nell’immediatezza della tragedia di genova, quella presenza, aveva creato un certo clamore. Ma quel ponte, per il momento, è risultato sicuro all’indagine visiva offerta ai tecnici del Comune di San Miniato. Così come sicuri – a parte quello di Isola – sono apparsi gli altri ponti. Con la relazione al ministero il sindaco chiede disposizioni e fondi per effettuare il montoraggio e i conseguenti lavori che, nell’eventualità, risultassero necessari.