Operatore ecologico ferito nell’incidente, l’uomo alla guida dell’auto ubriaco e positivo alla cocaina

Montopoli, lo scontro avvenne il primo febbraio scorso. Il conducente del veicolo è stato denunciato per “lesioni personali stradali gravissime, guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e alcol”

Il camion compattatore di Geofor e l’auto che l’ha tamponato il primo febbraio

Il camion compattatore di Geofor e l’auto che l’ha tamponato il primo febbraio poco dopo le 6.

Montopoli (Pisa), 14 febbraio 2024 – Ubriaco di primissima mattina e drogato. Alcol nel sangue tre volte il minimo consentito e positivo alla cocaina. Per questo motivo l’uomo che il primo febbraio scorso, poco dopo le 6, ha tamponato con l’auto il camion della Geofor ferendo un operatore che era sulla pedana, è stato denunciato per "lesioni personali stradali gravissime, guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e alcol". L’incidente, come detto, era successo poco dopo le 6 del primo febbraio sulla statale Tosco Romagnola tra Capanne e Angelica, nel comune di Montopoli. A causa dell’incidente e per consentire l’intervento delle squadre di Anas per la bonifica della strada dai detriti e dai liquidi sversati dall’auto la Tosco Romagnola era rimasta chiusa per oltre quattro ore.

I carabinieri della stazione di Ponte a Egola, intervenuti la mattina del primo febbraio per effettuare i rilievi di legge, alla fine delle indagini hanno denunciato il conducente della macchina. Si tratta di un giovane poco più che ventenne abitante nella zona del Cuoio. Dai rilievi era emerso che l’auto era finita contro il compattatore sul quale si trovava l’operatore della raccolta porta a porta senza neppure un accenno di frenata. Un impatto dritto e violento. Nello scontro il netturbino era stato sbalzato di alcuni metri. Feriti sia l’operatore di Geofor che il guidatore della macchina, entrambi con lesioni giudicate guaribili in 45 giorni dai sanitari dell’ospedale di Cisanello di Pisa dove sono stati ricoverati.

Allo stesso ospedale sono state eseguite anche le analisi tossicologiche (richieste dai carabinieri) sull’uomo che era alla guida della macchina e che è risultato positivo alla cocaina e all’alcol. Per questo è scattata la denuncia con le conseguenze stabilite dalla legge relative ai provvedimenti sulla patente, oltre al processo che quasi certamente ne scaturirà per i reati di natura penale di cui l’automobilista si è reso responsabile.

g.n.