Il turismo e le prospettive. Il progetto di Bike trail

Il piano al centro della riunione di Terre di Pisa

Il cicloturismo per spingere ancora il territorio. Un punto all’ordine del giorno dell’agenda della Valdera e del Valdarno. Ne è stato parlato nell’ultima riunione – si apprende – di Terre di Pisa, un brand, con capofila l’amministrazione di Pisa, nato per iniziativa della Camera di Commercio nel 2017 e che riunisce i comuni di: Bientina, Buti, Calci, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme – Lari, Cascina, Castelfranco di Sotto, Chianni, Crespina – Lorenzana, Fauglia, Lajatico, Montopoli, Orciano Pisano, Palaia, Peccioli, Pisa, Ponsacco, Pontedera, San Giuliano Terme, San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vecchiano, Vicopisano.

Oltre alla Camera di Commercio di Pisa ci sono poi, in questo organismo, altri partner pubblici e privati rappresentativi del territorio pisano. Tutto in nome della promozione e valorizzazione turistica e del miglioramento della qualità dei servizi turistici offerti sul territorio: la valorizzazione dei prodotti agroalimentari ed artigianali. Con l’obiettivo, anche, di cercare di accrescere la consapevolezza dei soggetti coinvolti e di attrarre i turisti in cerca di luoghi e prodotti non standardizzati, proponendo al contempo esperienze di autentico lifestyle toscano. All’ordine del giorno dell’ultima riunione il progetto "Bike Trai", i percorsi formativi sul cicloturismo e la ristampa dei materiali promozionali. La presenza dei rappresentanti delle varie amministrazioni comunali è stata l’occasione per far conoscere meglio il territorio e i luoghi della cultura e della memoria storica.

Ogni realtà di questo territorio ha elementi, caratteristiche e presenze molto importanti e significative che possono essere grande attrattiva: pensiamo per esempio anche alla piccola Fauglia che vanta una realtà come il Museo Kienerk e l’antico nucleo della Chiesa di San Lorenzo, con il campanile recentemente restaurato. ma questo è solo un esempio. La rete dei percorsi da poter offrire ai visitatori è ampia e variegata. Ed il territorio ha tutte le caratteristiche per aprirsi ancora di più alla crescita esponenziale che sta vivendo il cicloturismo.