I Cerretini contro l’ordine di sgombero

Il Comune di Ponsacco sta andando avanti con la demolizione della villetta della famiglia Cerretini, nonostante la richiesta urgente di sospensione dei termini di sgombero. Una mobilitazione ha raccolto oltre 18mila firme, ma non è riuscita a fermare l'iter.

I Cerretini contro l’ordine di sgombero
I Cerretini contro l’ordine di sgombero

Il Comune di Ponsacco sta andando avanti con tutte le pratiche della demolizione. Ma c’è ancora un pronunciamento del Tar da attendere, tant’è che è stata inoltrata dai proprietari la richiesta urgente la sospensione dei termini di sgombero. Il caso è quello della villetta della famiglia Cerretini. La famiglia, lo ricordiamo, ha già ricevuto da tre settimane l’ordinanza di sgombero entro 30 giorni, notificata dai vigili urbani. Inoltre l’ultimo pronunciamento del Consiglio di Stato sulla richiesta di chiarimenti inviata alla corte dal commissario ad acta, ha aperto la strada alla demolizione. Nelle scorse ore, ancora un appello dei Cerretini che non si arrendono: "dateci ancora il tempo per la giustizia". Per sostenere la battaglia della famiglia Cerretini sono state raccolte oltre 18mila firme: una vera e propria mobilitazione che per ora non è riuscita a fermata l’iter che potrebbe portare presto all’arrivo delle ruspe.