Susanna Ceccardi
Susanna Ceccardi

Firenze, 6 maggio 2020 - Il centrodestra toscano è rimasto alla casella dove aveva messo le ultime pedine prima dell’isolamento domiciliare (anche per i partiti). Il gioco dell’oca della coalizione che dovrebbe dare l’assalto al centrosinistra è ancora attivo. Non c’è la candidatura ufficiale da opporre a quella di Eugenio Giani anche se la Lega Toscana ha fatto un balzo in avanti portando al tavolo il nome di Susanna Ceccardi, ex sindaca di Cascina ed europarlamentare. E proprio da Bruxelles ripete: "Onorata della scelta del mio partito, aspettiamo il via libera definitivo dai leader nazionali. Io sono pronta per la sfida a Giani come ad attaccare i manifesti per un altro candidato del centrodestra".

Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia, vicinissimo alla leader Giorgia Meloni conferma: "Salvini non ha ancora proposto nessun nome". Conferma Stefano Mugnai, deputato azzurro e coordinatore toscano di Forza Italia: "Ancora va chiusa la partita delle candidature nelle sei regioni". E guarda anche in casa degli avversari: "Non darei neanche troppo per scontato che la partita sia chiusa anche nel centrosinistra. Da febbraio ad oggi è cambiato il mondo...". Giani? "Se resta lui - sottolinea Mugnai - sarà in difficoltà per una campagna elettorale che non sarà all’insegna di 4 aperitivi e 3 cene a sera". Insomma un centrodestra indeciso ancora, ma sicuramente battagliero. Anche perché la dinamica della crisi economica post Covid e l’opposizione al Palazzo potrebbero avvantaggiarlo.

Susanna Ceccardi incalza il Partito democratico toscano: "Vedo che la dirigenza del Pd pensa più alla fase due della struttura dirigenziale ed organizzativa dell’apparato, concentrandosi nel distribuire incarichi di coordinatori e responsabili di tavoli senza andare alla sostanza dei problemi reali del territorio. Noi siamo andati direttamente a toccare con mano quelle che sono le difficoltà che stanno attraversando i cittadini e le imprese del territorio toscano in questa fase così drammatica per il nostro Paese". Gli esponenti della Lega Toscana sottolineano che "già dallo scorso anno, aveva organizzato dei tavoli tematici per raccogliere e coordinare le idee di sviluppo del territorio. Idee che puntualmente il Partito democratico si rifiuta di ascoltare e discutere in consiglio regionale".

E il prossimo appuntamento è dietro l’angolo: giovedì pomeriggio alle 18 il primo di una serie di incontri in streaming con realtà produttive ed economiche del territorio, in questo caso marmo ed escavazione, balneari, conciatori e vivaisti. All’incontro, in diretta sulla pagina Facebook di Susanna Ceccardi e della Lega Toscana, parteciperanno il commissario della Lega Toscana, Daniele Belotti e il leader Matteo Salvini. "Vogliamo far sentire la voce di quattro importanti distretti, la vera fase due è questa: dobbiamo gettare le basi per velocizzare il più possibile ripartenza e dare inizio ad una lunga e difficile ripresa" sottolinea Ceccardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA