Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Il Ponte Buggianese si regala l’Eccellenza

Basta un pari con il Capezzano per festeggiare la vittoria del campionato e il salto di categoria. E con la squadra esulta anche Collina

PONTE BUGGIANESE

1

CAPEZZANO PIANORE

1

PONTE BUGGIANESE (3-5-2): Grasso; Della Latta (82’ Citti), Vitiello, Simi; Lo Russo, Pievani (64’ Ferrari), Meucci, Dal Poggetto (67’ Gialdini), Perillo (64’ Beqiri); Fanucchi, Maiorana (82’ Ceceri). A disposizione: Della Corte, Giomi, Donati, Secchi. All: Petroni.

CAPEZZANO PIANORE (3-5-2): Bartelletti; Gemignani (82’ Navari A.), Togneri, Maestrelli; Valori (89’ Navari L.), Pacini, Pizza (16’ Benedetti), Domenici, Romiti (64’ Poleschi); Ratti (89’ Cerri), Capo. A disposizione: Dovichi, Motroni. All: Coli.

Arbitro: Giannini di Pontedera.

Marcatori: 74’ rig. Fanucchi (PB), 80’ Capo (CP).

Note: recuperi 1’ e 5’. Ammoniti: Togneri, Domenici, Benedetti (CP).

Grazie all’1-1 centrato in casa contro il Capezzano Pianore, il Ponte Buggianese si laurea campione nel girone A di Promozione ed approda in Eccellenza. Gara che vede all’inizio un Ponte subito pericoloso con Maiorana, ben arginato però dalla difesa avversaria e dal portiere del Capezzano Bartelletti. Il Capezzano si limita a difendere con ordine e contiene per bene i deboli tentativi dei biancorossi, che non vanno a segno. Ripresa più combattuta, con Fanucchi che riceve palla in area e che cerca il gol con un destro angolato, bloccato però da Bartelletti. Gli allenatori provano a rimescolare le carte con qualche cambio, per dare maggior intensità al gioco. Al 73’ Maiorana, il più pericoloso di tutti in campo, viene atterrato in area del Capezzano da Togneri. Rigore per il Ponte, che Fanucchi trasforma in gol un minuto dopo. Il Capezzano però non si arrende ed all’80’ trova l’1-1 con Capo, che riceve palla e si invola in area pontigiana, battendo di destro Grasso. Dopo cinque minuti di recupero, termina la partita e parte la grande festa in campo. Una grande festa con i giocatori pontigiani che brindano e gioiscono assieme ai propri familiari. "Abbiamo rispettato le aspettative – ha detto il patron Toci – Volevamo tornare in Eccellenza e ci siamo riusciti. Non è mai facile vincere un campionato, però la rosa del Ponte è la più forte di tutte. Ora pensiamo a ciò che verrà dopo. Il primo problema riguarda il campo: non credo che le prossime avversarie vorranno venire a giocare su un terreno ridotto così".

"Siamo contenti, abbiamo fatto una grandissima stagione – ha dichiarato alla fine l’allenatore Petroni – E’ stato un campionato difficile, visto che abbiamo affrontato avversarie molto forti. Però alla fine si può dire che ha vinto la più forte. Abbiamo meritato, grazie ai ragazzi e allo staff". Contento anche Vitiello: "E’ una bella emozione. Vincere non è mai facile. Rimanere anche l’anno prossimo in Eccellenza? Intanto facciamo festa". Presente anche l’ex arbitro Pierluigi Collina, suocero di Della Latta, che ha fatto i complimenti a staff e squadra: "Fa piacere questa vittoria, davvero meritata per il Ponte. E’ un bel momento, e sono contento per Daniele che si è tolto una grande soddisfazione".

Simone Lo Iacono

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?