Il Palaterme in una foto di repertorio
Il Palaterme in una foto di repertorio

Pistoia, 29 giugno 2020 - Non c'è solo l'autoretrocessione in A2 per motivi economici, che dopo anni priverà la Serie A di basket di una piazza toscana. Adesso arriva una nuova doccia fredda per il Pistoia Basket. Che dovrà con ogni probabilità giocare le sue partite della seconda serie nazionale sul campo degli arci-rivali di Montecatini.

Il PalaCarrara al momento è inagibile, anche per le partite a porte chiuse. Servono dei lavori che sarà difficile si possano ultimare prima dell'inizio del nuovo campionato, il prossimo autunno. E dunque Pistoia ha dovuto scegliere, all'atto dell'iscrizione, di spostarsi nel campo più attrezzato e allo stesso tempo più vicino possibile. Quello appunto termale. 

"A causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus - si legge in un comunicato del Comune di Pistoia - l’iter di verifiche e dei conseguenti lavori previsti per il Palazzetto dello Sport si è bruscamente interrotto, ciò ha comportato un inevitabile slittamento dei termini prefissati. Prosegue comunque il percorso intrapreso dall’Amministrazione per ottenere la completa fruizione del PalaCarrara. Molti sono infatti gli interventi previsti, dalla progettazione dell’impianto antincendio all’affidamento di verifiche sismiche".

Diversi sono gli interventi: "Al momento - dice ancora il Comune - è in atto la progettazione per l’adeguamento delle balaustre delle scale esterne e per la separazione della curva ospiti con gli altri settori. I lavori, per un costo complessivo di 170mila euro (finanziati con fondi statali), prenderanno il via entro il 15 settembre 2020. In corso anche la progettazione per l’antincendio finalizzata a ottenere la certificazione come richiesto dalle normative vigenti. In corso di affidamento anche le verifiche di vulnerabilità sismica obbligatorie per legge. Nei prossimi giorni sarà pubblicato l’avviso di manifestazione d’interesse per l’incarico e, di seguito, si procederà con le gare e all’affidamento dei lavori".

Ma intanto serve un campo per Pistoia. E dunque, almeno nell'iscrizione al campionato, è stato necessario indicare il PalaTerme. Non è ancora detta l'ultima comunque, l'intento delle parti in causa è quello di permettere a Pistoia di svolgere la maggior parte del campionato 2020/2021 al PalaCarrara. Servirà rimboccarsi le maniche e lavorare. La provvisoria decisione di indicare il PalaTerme è stata "adottata in un clima di piena collaborazione tra società e le amministrazioni coinvolte", sottolinea il Comune.