Via ai lavori del Polo e del Raciti

Saranno avviati i cantieri per la trasformazione del Polo Tecnologico e del campo sussidiario dello stadio Raciti, progetti finanziati con risorse del Pnrr. Il Polo diventerà un teatro e spazio per attività culturali, mentre il campo avrà nuovi spogliatoi e un manto in sintetico. Saranno anche effettuati lavori di adeguamento sismico ed impiantistico delle tribune dello stadio.

Via ai lavori del Polo e del Raciti

Via ai lavori del Polo e del Raciti

Saranno aperti fra pochi giorni i cantieri al Polo Tecnologico e al campo sussidiario dello stadio Raciti. Due progetti che erano stati presentati al bando nazionale per la rigenerazione urbana nel maggio 2021 e interamente redatti dal Servizio lavori pubblici del Comune. La progettazione esecutiva degli interventi, poi confluiti nel Pnrr, è stata affidata a progettisti esterni. Tra una settimana inizieranno i lavori che trasformeranno il Polo Tecnologico di piazza Agenore Fabbri in teatro e in altri spazi per il cinema e attività culturali. Il progetto, per un importo complessivo di 3.150.288,00 euro, di cui 2.973.168,00 finanziati con risorse del Pnrr, prevede di intervenire sulle sale Zampini, Vangucci e sugli spazi adiacenti compresi quelli occupati a piano terra dal Suap e dall’Ufficio Commercio. Contestualmente, per il 13 febbraio è previsto l’inizio anche dei lavori di riqualificazione del campo sussidiario dello stadio Raciti, con la realizzazione degli spogliatoi e di un manto in sintetico per il calcio a 11. Questo intervento è stimato intorno ai 2.680.000 euro, di cui 2.296.704 euro, più ulteriori 229,670,40 euro finanziati sempre con il Pnrr. Sempre allo Stadio Raciti, sarà aperto il cantiere per l’adeguamento sismico ed impiantistico delle tribune, (spesa complessiva di 900mila euro), interamente finanziato con fondi di bilancio dell’Ente. E’ il primo di quattro lotti di lavori che porterà a conseguire l’agibilità dell’impianto. "Una grandissima soddisfazione – ha commentato il sindaco Gabriele Romiti –. Con il progetto del Polo Tecnologico diamo una risposta importante alla città dal punto di vista culturale. Con il sussidiario una risposta concreta ai bisogni e alle esigenze dello sport".

D.G.