Venerdì dell’Opera Una pianista prodigio

Maya Oganian ha 17 anni. Ha vinto il concorso Rospigliosi, si esibisce il 20. Con il preludio degli studenti del liceo musicale Forteguerri

A tutta musica: come ogni anno ormai da decenni, gli Amici dell’Opera presentano una ricca stagione concertistica che, sempre di venerdì sera, porta sul palco dell’aula magna del seminario un’autentica e multiforme schiera di musicisti classici: pianisti, chitarristi, cantanti e gruppi da camera. Il nuovo cartellone, che per adesso si estende fino alla fine del 2023, è stato inaugurato la settimana scorsa con il recital pianistico del Duo Nuages. Altri sei sono i venerdì in programma, nei quali, insieme a professionisti già affermati e a giovani artisti vincitori di concorsi internazionali, interverranno gli allievi del Liceo Musicale Forteguerri di Pistoia, cui spetta il compito di introdurre alcune delle serate con un "preludio" in musica.

Venerdì 20 ottobre alle 21.30 è di scena la pianista Maya Oganyan, vincitrice del Premio Schumann al Concorso pianistico internazionale "Rospigliosi" edizione 2023. Maya ha 17 anni, è nata a Mosca, ha intrapreso lo studio del pianoforte a quattro anni e dal 2011 vive e studia a Venezia. Ha vinto numerosi concorsi e ha tenuto concerti in molte sale italiane ed estere, nell’ambito di prestigiosi festival. Nel giugno 2021 si è esibita come solista con l’Orchestra Filarmonica Armena nella sala "Aram Khachaturian" di Yerevan, alla presenza di Riccardo Muti. Nell’ottobre, sempre con l’orchestra armena, ha suonato nella Cappella Paolina del Quirinale davanti al Presidente Sergio Mattarella e al Presidente della Repubblica d’Armenia Armen Sarkissian. Oggi prosegue i suoi studi con Roberto Prosseda all’Accademia di Prato e frequenta corsi di perfezionamento con Lilya Zilberstein, alla Chigiana di Siena.

Questi i protagonisti dei prossimi appuntamenti: il 3 novembre il chitarrista Emanuele Pauletta, vincitore del Premio chitarristico Rospigliosi 2023; il 17 novembre la pianista Kateryna Yerhiieva, vincitrice del Premio pianistico Rospigliosi 2023; il 1 dicembre il duo pianistico a 4 mani Concetta Larosa-Giovanna Valente, che presenta un programma di trascrizioni dal repertorio operistico; il 15 dicembre il pianista Michele Argentieri. Il 22 dicembre, infine, per il concerto degli auguri natalizi, si esibirà il Quartetto di Pistoia, composto da Teresa Dereviziis al violino, Vittorio Caselli alla viola, Dagmar Bathmann al violoncello e Cesare Castagnoli al pianoforte. La stagione si svolge con il contributo di Farcom Pistoia, sotto la direzione artistica di Luca Torrigiani.

"La musica – sottolinea Torrigiani – come ogni forma di espressione artistica, ci aiuta a sognare. Lo scopo di queste serate consiste nel tentativo di ripercorrere quelle che secoli fa erano consuetudini diffuse, quando i musicisti si esibivano in palazzi e ville private, donando esperienze ed emozioni più intime e raccolte rispetto a quelle delle grandi sale teatrali".

Ogni concerto inizia alle ore 21 nell’aula magna del Seminario, in via Puccini 36 (entrata con parcheggio in via Bindi 16). Ingresso libero a offerta. Info: 335-5439579; [email protected]

Chiara Caselli