Il podio del Giro delle Due Province
Il podio del Giro delle Due Province

Marciana di Cascina (Pisa), 13 luglio 2019 - Una delle più belle edizioni almeno degli ultimi vent’anni del Giro delle Due Province che conta 78 edizioni, ha eletto a una dozzina di chilometri dal traguardo i sette brillanti protagonisti che si sono poi giocati il successo sul traguardo di via Paolo Savi a Marciana di Cascina.

Ha vinto in volata il laziale Matteo Rotondi che ha così regalato al Team Cinelli il primo successo stagionale. Rotondi si è imposto con uno spunto imperioso a Pesci e Friscia, i quali hanno dichiarato che il vincitore è uscito “a velocità doppia” negli ultimi 50 metri dopo che era stato l’umbro Corradini (4° al traguardo) a lanciare la volata. Ne abbiamo ricordati quattro dei brillanti componenti il “Settebello” di testa ed allora aggiungiamo anche i nomi del Campione Toscano élite Marchesini, di Nesi e Longhitano. Dietro a questo drappello scatenato che in perfetto accordo ha raggiunto il traguardo, si sono impegnati molto ad inseguire la Maltinti Banca Cambiano a favore di Zandri, e la Mastromarco Sensi Nibali per Masi, ma i fuggitivi hanno resistito. Il Giro delle Due Province organizzato da una società, l’Ac Marcianese fondata 108 anni or sono, si è svolto in un pomeriggio dal caldo afoso con 125 partenti di 21 squadre.

Cinque i giri previsti con la salita del Termine di Buti e primo attacco dopo pochi chilometri protagonisti 13 corridori. Restavano poi in nove ma dietro si muovevano in diversi e la situazione assumeva un volto nuovo attorno all’ottantesimo chilometro quando erano in 12 al comando. Restavano quindi in sei (Gandin, Carollo, Buitrago, Sensi, Frignani, Zandri) raggiunti da Mori, Quartucci e Masi. L’azione che sembrava destinata al successo sfumava al quinto ed ultimo passaggio sulla salita del Termine di Buti a dimostrazione di una serie continua di attacchi, in una gara veloce, sempre viva e interessante. Qui entrava in azione il lucchese Nesi che sferrava un deciso attacco al quale il primo a replicare era il campione toscano Marchesini in grandi condizioni di forma. I due erano ripresi al termine della breve discesa da cinque inseguitori ed era il tentativo decisivo. Nessuno tra i battistrada provava l’uscita, dietro gli inseguitori gli vedevano costantemente ma non erano in grado di raggiungerli ed in volata Rotondi usciva prepotentemente cogliendo il successo in questa classica ricca di fascino e tanta storia.

Ordine di arrivo: 1) Matteo Rotondi (Team Cinelli) Km 135, in 3h10', media Km 42,758; 2) Manuel Pesci (Team Malmantile La Seggiola); 3) Lorenzo Friscia (Gragnano Sporting Club Caselli); 4) Michele Corradini (Team Fortebraccio); 5) Nicolas Nesi (Work Service Videa Coppi Gazzera); 6) Riccardo Marchesini (Pol. Tripetetolo); 7) Claudio Longhitano (Gragnano Sporting Club) a 8"; 8) Elia Menegale (Delio Gallina Colosio Eurofeed); 9) Tommaso Campesan (Work Service Videa Coppi Gazzera); 10) Francesco Zandri (Maltinti Banca Cambiano).