Scuola Ghezzi Danza da 60 anni

Una realtà nata nel 1964 per volere di Elsa. Tante iniziative per celebrare il traguardo. Domenica lo stage

Scuola Ghezzi Danza da 60 anni

Scuola Ghezzi Danza da 60 anni

Una forte sinergia tra i membri dello staff e una impeccabile professionalità. Sono gli elementi fondanti che da 60 anni portano l’eccellenza della danza nella nostra città, unendo la passione per il ballo ad un percorso di crescita e di valori: la scuola di danza Ghezzi, nata nel 1964 per volere della sua fondatrice Elsa Ghezzi, splende e festeggia un compleanno importante, presentando un ricco calendario di eventi che si protrarrà fino a giugno del 2024. "Al centro il benessere dei nostri allievi, tenendo alto il concetto della professionalità, senza scendere a compromessi- rivela la direttrice Stefania Zucchelli- siamo l’unica scuola del territorio ed una delle poche in Italia riconosciute dal Miur, e ne siamo orgogliosi. Il rapporto sinergico con l’amministrazione e con il tessuto cittadino ci ha permesso di raggiungere questo traguardo". "Entrare in questo ambiente vuol dire rivivere ed esaltare i valori di chi ha dato origine alla scuola, e basandosi su questi arrivare fino al presente – ha affermato l’assessore al turismo Paolo Pesciatini – osservare la cura con cui sono esposte e conservate le foto che ne ripercorrono la storia, fa capire i valori e l’importanza della cultura e della bellezza. La danza rappresenta una riflessione sull’esistenza dell’essere umano".

Alla presentazione degli eventi correlati al compleanno della scuola presenti anche Silvia Bertoncini, in rappresentanza di Toscana Aeroporti, che dal 2007 ospita all’Aeroporto Galilei la sede della scuola, il presidente e il direttore di Confcommercio, Stefano Maestri Accesi e Federico Pieragnoli, che hanno sottolineato come sia raro che per tutto il periodo di storia della scuola Ghezzi ci sia stato un incremento di conferme e successi, qualcosa che ha permesso di parlarne oggi come un fiore all’occhiello del nostro territorio. Tante le iniziative per celebrare l’importante traguardo, molte delle quali avranno come scenario il Teatro Verdi, rappresentato in conferenza stampa da Alessandro Carugini, vicepresidente Fondazione Teatro di Pisa e Michele Galli, direttore generale Fondazione Teatro di Pisa. Domenica 22 ottobre il primo appuntamento con lo stage di danza di Alessandro Macario, protagonista del ballo sulla scena internazionale e Sabatino D’Eustachio, protagonista di molte trasmissioni tv come "Amici", a dicembre l’atteso spettacolo di Natale al Verdi, e da gennaio a giugno ospiti internazionali e volti conosciuti anche dal grande pubblico, fino al saggio conclusivo di fine anno della scuola.

Alessandra Alderigi