ANDREA MARTINO
Cronaca

Sanità: successo per il corso di formazione in Aoup sulla gestione del trauma maggiore

L’incontro si è svolto nel Centro di simulazione dell’Azienda pisana

Il gruppo degli specialisti coinvolti

Il gruppo degli specialisti coinvolti

Pisa, 5 luglio 2024 – Nei giorni scorsi si è tenuta nel Centro di simulazione medica dell’Aoup la prima delle quattro edizioni in programma del corso dal titolo: “La gestione del ‘trauma maggiore’ dal territorio all'Ospedale”, realizzato nell'ambito delle attività formative promosse dalla Rete regionale di formazione in simulazione (coordinata da Marzia Raffaelli – Aoup) in partnership con il Centro di formazione in simulazione di Carrara dell’Azienda Usl Toscana nord ovest (referenti scientifici Alda Mazzei e Patrizia Vannucci, direttrici rispettivamente dei Centri di simulazione medica Aoup e Atno).

Il corso, rivolto a medici e infermieri delle due aziende e articolato in 8 edizioni (4 in Aoup e 4 in Atno) di due giornate ciascuna, ha lo scopo di omogeneizzare il percorso assistenziale dal territorio al trasporto in Ospedale, sino all’attivazione del Trauma Team in sala di emergenza. Nella prima giornata sono state effettuate simulazioni riguardanti la fase pre-ospedaliera del trauma ed è stata condotta da istruttori/facilitatori esperti in tale campo: Gabriele Rocchi, 118 (Pistoia); Giuseppe Stefani (Aoup), istruttore Itls-International trauma life support; Nicola Bertocci, direttore 118 Atno; Stefania Scalici (Aoup), istruttrice Itls.

Nella seconda giornata sono state effettuate simulazioni riguardanti la fase intraospedaliera ed è stata condotta, anche in questo caso, da istruttori/facilitatori esperti nel settore: Alessandro Cipriano (Aoup), istruttore Atls; Ettore Melai (Aoup), direttore Unità operativa Anestesia e rianimazione Pronto soccorso; Federico Coccolini (Aoup), istruttore European course of trauma care; Silvia Pini (Aoup), istruttore Itls –Atls-Advanced trauma life support. I discenti erano per la maggior parte infermieri del Pronto soccorso, dell’Anestesia e rianimazione del Pronto soccorso, dell’Ortopedia e traumatologia, della Neurochirurgia e della Chirurgia d’urgenza.

La gestione e la cura del trauma rimane infatti una delle sfide più impegnative nel mondo dell'emergenza/urgenza ed è provato che numerosi percorsi formativi nazionali e internazionali abbiano migliorato enormemente le conoscenze con l’adozione di standard di cura ormai ben consolidati. L'utilizzo della simulazione ad alta fedeltà come metodologia formativa assume dunque un ruolo fondamentale nell'implementare le modalità di gestione del trauma maggiore da parte dei team sanitari nel percorso diagnostico terapeutico.

Questa attività integra e arricchisce l'offerta formativa in tema di gestione del trauma: sin dal 2023, infatti, in Aoup vengono organizzate sessioni annue del corso “Advanced Trauma Life Support” dedicate a medici che operano nell'ambito dell'emergenza/urgenza, coinvolgendo medici Aoup certificati in veste di docenti. Il grande successo del corso regionale conferma la sinergia tra i due Centri di simulazione e il grande interesse da parte degli operatori sull'uso della simulazione quale strumento di formazione sempre più diffuso all'interno dei contesti sanitari.