Contributo economico ‘una tantum’ a sostegno dell’onere di locazione di immobili destinati ad attività economiche colpite dall’emergenza. Sono state ammesse al finanziamento 386 attività (la scadenza per le domande era il 29 novembre). La cifra stanziata è 650mila euro. Sarà rimborsato il 100% dell’importo degli affitti per chi paga canoni mensili fino a 3mila euro; il 90% fino a 4mila, l’80% fino a mila; il 70% da 5mila in su. Requisiti: sede legale nella provincia di Pisa e sede operativa nel Comune, attività sospesa dopo il 12 marzo ma attive e operative alla data 23 febbraio 2020.