L'anaconda giallo trovato in casa dell'uomo
L'anaconda giallo trovato in casa dell'uomo

Pisa, 26 agosto 2018 - Non è velenoso, ma uccide le sue prede avvolgendole nelle spire e soffocandole. Le dimensioni sono importanti: l'anaconda è un rettile con un corpo lungo 3-4 metri e ha un peso di circa 20 chili. E’ questo l’animale che la squadra mobile pisana si è trovata di fronte durante un blitz, qualche mese fa, in una casa in provincia di Pisa: era custodito in una teca. Un sopralluogo nell’abitazione di quello che per gli investigatori è un trafficante di droga. Nell’appartamento sarebbero stati trovati anche numerosi altri animali tra cui capre. In particolare, l’anaconda giallo, al momento dell’operazione, era stato consegnato alle guardie ecozoofile sezione Anpana di Pisa per curarlo in attesa di una sistemazione che non è stato facile trovare. La disponibilità di uno dei centri specializzati è arrivata a quasi un anno di distanza.

Da inizio anno sono circa 40 i recuperi effettuati dall’Anpana su Pisa e provincia. «Abbiamo liberato un daino che era rimasto impigliato a sinistra del viale di San Rossore, dopo il ponte dell’autostrada, in un laccio messo come trappola – spiega il presidente provinciale Associazione nazionale Protezione animali natura ambiente Michele Mennucci – Solo pochi giorni fa, siamo intervenuti per un rettile all’interno di un piazzale auto a Ospedaletto: si era rifugiato vicino a un quadro elettrico. Il biacco (innocuo) tipico delle nostra zone, dopo la cattura, è stato liberato in un appezzamento di terreno in una zona isolata e sicura». E ancora, in piazza dei Miracoli (Duomo) «siamo stati chiamati per soccorrere un Rondone. Dopo averlo raccolto - era evidentemente in difficoltà - è stato consegnato ai colleghi Anpana di Livorno, che l’hanno portato al Cruma, dove è stato curato».