L’Aglianese a caccia di continuità. Vietato sbagliare con il Mezzolara

I neroverdi in campo al Bellucci nonostante i venti d’addio. Baiano: "Occhio, non sarà affatto facile"

L’Aglianese a caccia di continuità. Vietato sbagliare con il Mezzolara
L’Aglianese a caccia di continuità. Vietato sbagliare con il Mezzolara

L’Aglianese gioca in casa con il Mezzolara (ore 14,30 allo stadio Bellucci, a dispetto dei venti d’addio al campo di casa) per bissare la vittoria di domenica scorsa in trasferta con la Sammaurese. La truppa di Baiano ora punta a costruire un filotto di successi per risalire in classifica. Il Mezzolara è terz’ultimo e viene da un pareggio interno che ha messo argine a una serie precedente di sei sconfitte consecutive. Per l’Aglianese potrebbe essere l’occasione di agganciare qualche posizione in graduatoria visto che anche i prossimi impegni in calendario, Progresso fuori e Certaldo in casa, sono sulla carta alla portata dei neroverdi. L’allenatore Baiano però, com’è suo costume, mette in guardia: "Conosco bene questo girone – dice il mister neroverde – e so che non bisogna mai guardare la classifica. Ho avuto modo di vedere il Mezzolara ed è una squadra che gioca bene, è aggressiva e compatta e noi dovremo fare una prestazione importante".

Baiano punta soprattutto sul temperamento dimostrato dal gruppo neroverde da quando lui è in panchina. "La qualità migliore di questa squadra – dice – è di non mollare mai, oltre all’intento di arrivare a risultato attraverso il gioco e le cose che proviamo in settimana. Crederci sempre è secondo me un aspetto molto importante, anche se naturalmente da solo non basta". L’Aglianese dovrà rinunciare a D’Ancona per squalifica. "E’ un giocatore che ha sempre fatto ottime prestazioni – ammette il tecnico – ma abbiamo ragazzi pronti per giocare al suo posto". L’Aglianese conta molto sui gol di Bocalon che domenica scorsa è tornato a segnare siglando la sua quarta rete stagionale. "Bocalon non lo scopro io – conclude Baiano – ha fatto gol anche in categorie superiori e noi dobbiamo cercare di metterlo in condizione per andare in rete. A volte riusciamo a farlo, altre volte no, ma per noi è comunque importante che continui a fare prestazioni importanti e naturalmente ad andare a segno, perché per un attaccante il gol è tutto".

Giacomo Bini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su