Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
5 ago 2022

Terme, le minoranze sul piede di guerra. "Consiglio straordinario e atti all’Anac"

Il sindaco Luca Baroncini: "L’ipotesi di ingresso nel capitale sociale delle Terme anche di un privato è una possibilità aggiuntiva"

5 ago 2022
daniele bernardini
Cronaca
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Simone Magnani
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Simone Magnani
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Simone Magnani
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Simone Magnani

Montecatini, 5 agosto 2022 - "La possibilità di ingresso nel capitale sociale delle Terme anche di un privato è un’ipotesi aggiuntiva rispetto a un percorso comunque già ben avviato da parte della società e dell’amministratore che prevede un risanamento e, ancor prima, l’affitto di ramo di azienda di quello che oggi è aperto, per darlo a un gestore temporaneo, garantendo continuità". Il sindaco Luca Baroncini commenta così l’annuncio della prossima firma di un accordo tra l’advisor Infinet, che rappresenta il gruppo inglese Oracle, e le Terme, con il versamento di 200mila euro alla seconda. L’advisor avrà sei mesi di tempo per trovare un accordo con i creditori, anche se qualsiasi decisione relativa all’azienda, Regione e Comune, dovrà essere discusso nell’assemblea della proprietà. I crediti acquisiti si trasformerebbe in quote azionarie delle Terme. "Sarebbe irresponsabile – prosegue Baroncini – non andare a trattare questo possibile interesse da parte del soggetto privato. L’amministratore Alessandro Michelotti e la società si sono mossi e si stanno muovendo. La condizione preliminare è che siano dimostrate le necessarie e dovute garanzie entro poche settimane, altrimenti non si parte nemmeno. Una volta iniziata una trattativa, che non è una vendita della società, questa si potrà concludere positivamente o no. Il finale positivo dipende da quello che dettano gli attuali soci e prima di tutto la città. Se non ci sarà una comunione di visione e progettualità, questa trattativa, una volta iniziata, può anche chiudersi". Baroncini ricorda che, con le novità introdotte dalla nuova legge sulle procedure concorsuali, l’amministratore potrebbe far ricorso alla composizione negoziata della crisi invece del concordato. "Il Comune – sottolinea – ha fatto i compiti a casa e ha cercato tutte le strade per la soluzione pubblicistica della questione. Abbiamo sostenuto la petizione per far tornare strategiche le Terme tra le partecipate del socio Regione, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?