Marliana è ancora senza medico. Dopo le proteste e la petizione 400 cittadini restano in attesa

Il sindaco Bruschi: "Dovremo attendere l’esito dei bandi regionali per l’assegnazione stabile di un dottore"

Marliana è ancora senza medico. Dopo le proteste e la petizione 400 cittadini restano in attesa

Marliana è ancora senza medico. Dopo le proteste e la petizione 400 cittadini restano in attesa

Resta ancora irrisolta la questione del medico di famiglia per Marliana. Dopo la petizione firmata da 400 cittadini e l’incontro con l’Asl, il sindaco Federico Bruschi ha incontrato il medico, Niccolò Capecchi, che al momento si occupa dell’ambulatorio del paese una volta alla settimana, senza però ottenere rassicurazioni a un impegno del dottore a ricoprire stabilmente il ruolo. "Il dottor Capecchi è piaciuto molto ai nostri cittadini che ne hanno espressamente chiesto l’incarico all’Ausl. Il dottore però in questo momento non può occuparsi stabilmente di Marliana. Quindi dovremo attendere l’esito dei bandi regionali per l’assegnazione di un dottore". Nei giorni scorsi una delegazione di residenti, guidata proprio dal primo cittadino Bruschi, aveva consegnato alla direttrice della Zona Distretto Pistoiese della Ausl, Silvia Mantero, e al coordinatore sanitario, Daniele Mannelli, una petizione sottoscritta da 400 cittadini, che segnalavano la carenza di un medico di medicina generale nel territorio di Marliana e chiedevano alla Azienda sanitaria l’impegno per la soluzione del problema.

A seguito del pensionamento di medico titolare, l’Ausl ha provveduto alla pubblicazione di un avviso per incarico a tempo indeterminato di un medico di medicina generale nel territorio montano che purtroppo nel 2023 non ha ricevuto manifestazione di interesse. In assenza di disponibilità di un medico, anche per incarico a tempo determinato, l’Ausl ha quindi incaricato un medico di continuità assistenziale per un ambulatorio a libero accesso nella a Marliana e, anche nel 2024, ha bandito nuovo posto a ruolo.

Consapevoli del disagio della cittadinanza, i rappresentanti dell’Ausl hanno assicurato perseveranza nelle operazioni di ricerca di un medico disponibile e si sono impegnati a informare il sindaco in merito agli esiti delle azioni programmate per dare esito favorevole alla copertura del servizio.

Giovanna La Porta