Calcio. Pontremolese già proiettata nel futuro: Menichetti è il nuovo preparatore atletico

La Pontremolese già proiettata alla stagione 2024-25 dopo aver affidato la guida tecnica a Matteo Verdi (Uefa B), una soluzione...

Pontremolese già proiettata nel futuro: Menichetti è il nuovo preparatore atletico

Pontremolese già proiettata nel futuro: Menichetti è il nuovo preparatore atletico

La Pontremolese già proiettata alla stagione 2024-25 dopo aver affidato la guida tecnica a Matteo Verdi (Uefa B), una soluzione interna caldeggiata dal presidente Aprili e sottoscritta dal suo vice Beghini e dal duo Lecchini-Pinotti, ieri mattina ha ufficializzato Simone Menichetti nel ruolo di preparatore atletico. "È arrivata l’ora di chiudere definitivamente una fase della mia storia nel mondo del calcio – le prime parole di Menichetti –, quella da calciatore per intraprenderne un’altra in un ruolo molto importante come quello del preparatore atletico. Ringrazio il presidente Aprili e il direttore Lecchini per la fiducia".

"Felicissimo di portare il mio contributo per l’Azzurra, non potevo rifiutare, cercherò di ripagare il loro ‘accredito’ con impegno ed entusiasmo. Qui ho consacrato la mia maturità e da qui inizierà un nuovo percorso che sarà una sorta di secondo tempo, ovvero quello di preparatore atletico, grazie a un percorso di studi che mi ha portato a laurearmi in Scienze Motorie". Che sensazione gli fa ripartire come collaboratore di Verdi compagno di tante battaglie vinte? "Con Matteo (Verdi), ci ho giocato insieme gli ultimi anni, ha sempre spostato gli equilibri, ha una passione incredibile. In campo era inimitabile, al di là delle competenze calcistiche, ha un carisma innato, un’energia che finirà per creare una chimica unica per cui tutti si andrà nella stessa direzione". Un nuovo ruolo, nuove responsabilità. "Vero, la responsabilità è tanta per cui devo essere solo me stesso e dare tutto per la Pontremolese. Pontremoli è casa mia da nove anni, ho tanti amici, con l’Azzurra ho vissuto sensazioni mai provate che vorrei rivivere nel nuovo ruolo. Sono felice di essere nuovamente della Pontremolese con Verdi sul ponte di comando, ci voleva uno come lui. Una riaggregazione, con il sogno di festeggiare di nuovo qualcosa con i tifosi". Ebal.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su