Massa Carrara, stagionali cercansi. La carica dei candidati al centro per l’impiego

Grassi: "Anticipate le richieste: da dicembre le aziende sono già attive". Il mondo della ristorazione resta quello che ha sempre bisogno Le storie di chi si aspira a migliorare la propria condizione di vita

Massa Carrara, 21 febbraio 2024 – Cercansi stagionali, è caccia aperta al lavoro. Porte aperte nella giornata di ieri al centro per l’impiego provinciale. Nelle tre sedi di Massa, Carrara e Aulla sono entrate circa 50 persone per candidarsi, ma il portale online vede più di 200 offerte.

L’obiettivo è mettere in contatto chi cerca e chi offre lavoro e negli open day la priorità sono le mansioni in vista della stagione estiva. Cuochi, pizzaioli, camerieri, receptionist, manutentori, il ventaglio di opportunità e grande e quest’anno tutto è anticipato a febbraio.

Migration

"Le richieste si sono anticipate - spiega il funzionario servizi e imprese del centro, Gerardo Grassi -. Le aziende già da dicembre hanno iniziato a chiedere personale per la stagione estiva, le giornate come quella di ieri venivano fatte a marzo, ma vista la mole di domande abbiamo anticipato a febbraio".

A salire tra le professioni più richieste in provincia, come riporta il report dell’istituto ricerche della Camera di Commercio, ci sono gli addetti alle attività di ristorazione con più di 400 unità e gli addetti alle vendite con 260 unità. Le prime cinque figure professionali più richieste sono: gli addetti ai servizi di pulizia con 170 unità, poi i camerieri di sala con 160 unità, muratori, magazzinieri e addetti alla movimentazione delle merci con 130 unità e infine i commessi di negozio con 30 unità.

«Il nostro è un servizio bidirezionale, con l’offerta al cittadino del lavoro e alle aziende la possibilità di trovare personale - prosegue Grassi -. Sul nostro portale aggiorniamo ogni giorno i posti disponibili, siamo a circa 200 offerte. Ora abbiamo tanti lavori stagionali con aziende a declinazione turistica ricettiva che sono alla ricerca ma in generale le mansioni più richieste riguardano la nautica, la meccanica, il mondo dei servizi e di natura impiegatizia. Però il nostro lavoro non si limita solo a questo, noi offriamo anche la possibilità di aiutare le persone a prepararsi per un colloquio, a compilare i curriculum, offriamo opportunità di formazione e potenziamento delle competenze anche attraverso tirocini per i giovani con una retribuzione minima di 500 euro mensili".

Con 550 lavoratori previsti in entrata entro la fine di marzo, secondo il sistema Excelsior di Unioncamere, e 1950 totali nel comparto servizi, tra le mura delle tre sedi dei centri per l’impiego il viavai è folto. "Sto cercando un lavoro stabile - racconta Aida Accomutoae, una giovane che si è recata all’open day -, ho lavorato nella ristorazione. In questo momento la mia scelta è concentrata su un lavoro stagionale ma metto in conto la possibilità di rimanere anche per la stagione invernale. Vorrei continuare nel campo ristorazione come cameriera, quello che ho sempre fatto".

Poi c’è Emanuela Palusci, casalinga da tempo "con nozioni di falegnameria. - dice la donna -. Ho fatto le pulizie ma ora sto cercando lavoro come cameriera ai piani negli alberghi o aiuto cuoco".

Infine Leon Semeneko dall’Ucraina, venuto in Italia per stare vicino al fratello e alla sorella che risiedono a Carrara. "Ho girato il mondo come cuoco a bordo delle navi. Ho visto il Vietnam, la Cambogia poi sono andato in Canada. Sto cercando lavoro come aiuto cuoco, pizzaiolo o panettiere". Le offerte di lavoro si possono trovare sul portale ‘Toscana lavoro’.