La polizia ha identificato e arrestato tre tifosi violenti
La polizia ha identificato e arrestato tre tifosi violenti

Carrara, 3 settembre 2019 - Ancora un arrestato per gli scontri avvenuti nel prepartita dell’incontro di calcio di serie C  Carrarese-Alessandria tenutosi domenica scorsa allo stadio dei “Marmi” di Carrara  culminati con il ferimento di otto poliziotti. Lo rende noto la questura di Massa Carrara. 

Si tratta di un  altro giovane tifoso dell’ Alessandria l’ultimo degli arrestati per gli scontri del pre-partita identificato grazie alle immagini rinviate dalle telecamere dell’impianto di videosorveglianza dello stadio ed alla preziosa ed immediata collaborazione fornita dai colleghi della Digos della questura di Alessandria.

La tempestiva ulteriore attività investigativa - spiega in una nota la questura - ha consentito infatti di procedere nelle prime ore della mattinata odierna a rintracciare e trarre in arresto in flagranza differita il giovane tifoso piemontese, in quanto identificato come responsabile, al di fuori dello stadio di Carrara, in concorso con altri soggetti, in parte identificati ed altri in via di identificazione, dei reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale  aggravati dal fatto di averli  commessi in occasione e a causa dello svolgimento di manifestazione sportiva, a seguito dei quali venivano cagionate lesioni ad uno degli otto poliziotti feriti nel corso degli scontri, appartenente al Commissariato di Carrara, intervenuto, unitamente ad altri colleghi, per frapporsi alle frange più violente delle opposte tifoserie, che più volte avevano tentato di entrare in contatto tra loro.  

Il gip del Tribunale di Massa ha invece convalidato l’arresto in flagranza eseguito domenica, nei confronti di un esponente della tifoseria ospite, emanando nei suoi confronti un provvedimento di obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria in occasione e durante lo svolgimento di manifestazioni sportive. Ieri era stato arrestato "in differita" anche un tifoso della  Carrarese. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare ulteriori complici delle gravi turbative provocate all’ordine e sicurezza pubblica.