"Quei pini sono pericolosi". E sullo storico viale cadono uno dopo l’altro

La sindaca Arrighi: "Si tratta purtroppo di lavori non più rimandabili". Ma il piano del verde ancora non c’è. "Ci metteremo mano al più presto" .

"Quei pini sono pericolosi". E sullo storico viale cadono uno dopo l’altro
"Quei pini sono pericolosi". E sullo storico viale cadono uno dopo l’altro

Continuano a cadere i 45 pini “pericolosi” del viale tra salita San Ceccardo e via don Minzoni, tra lo sgomento di molti. Pini che per Carrara sono un po’ come il viale dei cipressi per Bolgheri. Ma la sindaca Serena Arrighi allarga le braccia e spiega che l’abbattimento è "necessario per ragioni di sicurezza". Lo aveva scritto nella sua relazione l’agronomo Carlo Piccini. A lui l’amministrazione comunale aveva chiesto una perizia sullo stato vegetativo fitosanitario e di stabilità delle alberature della salita San Ceccardo (via Roma) e di via don Minzoni. "La stabilità delle 45 piante esaminate risulta definitivamente compromessa al livello elevato o estremo – si legge nella perizia di Piccini – in quanto a seguito dei rilievi analitici eseguiti, manifestano una propensione al cedimento di classe C - D o D".

"Fa sicuramente effetto vedere abbattare queste piante, ma si tratta purtroppo di lavori non più rimandabili – spiega la sindaca Arrighi –. Per via don Minzoni e via Roma abbiamo due relazioni redatte dall’agronomo Carlo Piccini, che classificano tutti gli alberi che stanno tagliando a rischio elevato di caduta. Parallelamente stiamo lavorando alla sostituzione delle piante abbattute con altre non solo più adatte a stare lungo strade tanto trafficate, ma che in diversi casi erano già storicamente presenti in quelle zone. Il Piano del verde che da sempre manca alla nostra città – sottolinea la sindaca –, è una delle priorità per questa amministrazione ed è nostra ferma intenzione metterci mano al più presto".

Un piano del verde che sembra ancora lontano e che gli ambientalisti continuano a sollecitare. cittadini in generale. Al momento l’amministrazione non spiega quali piante sostituiranno i pini tagliati nel viale e quando saranno messe a dimora. "Il tratto di via don Minzoni e la parte iniziale della salita di San Ceccardo saranno presto interessate dai cantieri per la messa in sicurezza del Canal del Rio – spiega la sindaca Arrighi –, un fattore quest’ultimo che stiamo attentamente valutando per andare a individuare il giusto momento per cominciare con la nuova piantumazione".

Il taglio dunque continua e le nuove piantumazioni arriveranno. Prima dell’abbattimento dei 45 pini, negli ultimi due anni ne sono state tagliate altre 17 piante che ancora non sono state rimpiazzate da nuovi arbusti. L’operazione in corso sul viale peraltro non è legata soltanto al pericolo di caduta dei pini ma anche ai problemi per la viabilità creati dalle loro radici. "Nel territorio comunale sono presenti in adiacenza ad alcune strade piante di pino domestico i cui apparati radicali stanno creando problemi alla sicurezza della circolazione stradale – si legge nella determina 6545 del 27 dicembre 2023 relativa ai lavori di abbattimento di piante pericolanti in via don Minzoni e via Roma – in quanto hanno creato numerosi rigonfiamenti del piano stradale, in parte poco visibili, che hanno causato una serie di incidenti che hanno provocato danni a veicoli e lesioni anche gravi a persone".

Alessandra Poggi