Pinotti nuovo direttore dell’Autorità per la gestione rifiuti urbani

Michele Pinotti è stato eletto all'unanimità come nuovo direttore generale dell'ATO Toscana Costa. Il suo obiettivo sarà implementare il Piano regionale dell'economia circolare per migliorare la raccolta differenziata e ridurre gli smaltimenti in discarica.

Pinotti nuovo direttore dell’Autorità per la gestione rifiuti urbani
Pinotti nuovo direttore dell’Autorità per la gestione rifiuti urbani

Il nuovo direttore generale dell’Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani ATO Toscana Costa è il dirigente Michele Pinotti, votato all’unanimità nella seduta di ieri dai Comuni delle province di Livorno, Lucca, Massa. Ora la palla passa a Regione Toscana ma non sembra possano esserci motivi ostativi. Il neo direttore ha 53 anni ed è nato a Pontremoli, laureato di Economia all’Università di Pisa con una specializzazione in Economia e diritto della Pubblica amministrazione conseguita all’ateneo di Siena. Pinotti si appresta a succedere come direttore generale ad Alessandro Mazzei, che dal 2020 ha ricoperto il ruolo ad interim, insieme a quello di dg dell’Autorità idrica toscana. Adesso per l’Ato si apre una fase ancora più ambiziosa: il nuovo Piano regionale dell’economia circolare, che dopo l’adozione in consiglio regionale a settembre sta completando l’iter necessario per l’approvazione definitiva, individua obiettivi importanti in termini di raccolta differenziata, riciclo effettivo e riduzione degli smaltimenti in discarica, che dovranno trovare la spinta propulsiva giusta per potersi calare nelle realtà dei territori, costa compresa.