Comune
Comune
Carrara, 16 maggio 2019 - Confartigianato Trasporti e Fita Cna Massa Carrara sono costrette nuovamente a richiamare l’attenzione della situazione delle pese di Miseglia. "Nonostante le ripetute e inascoltate sollecitazioni da circa tre mesi la struttura lavora a regime ridotto: delle quattro postazioni spesso e troppo volentieri solo due sono operative, quando non una, creando notevoli disagi agli autotrasportatori e alla circolazione dei veicoli privati nonché dei pullman turistici".

"La formazione di code all’entrata delle pese oltre che essere un ostacolo all’attività lavorativa crea seri problemi anche ambientali con l’emissione dei gas di scarico causati dalla sosta dei mezzi. Come detto nonostante i richiami delle scriventi Associazioni e le ripetute e inutili richieste di incontro con l’Amministrazione comunale, (alle quali nessuno si è degnato ancora di dare una risposta) a oggi la situazione è rimasta la stessa".

"La ciliegina sulla torta di questa assurda situazione è il biglietto  appeso all’entrata delle pese nel quale anche gli operatori delle pese manifestano la loro contrarietà al fatto che le pese 3 e 4 siano fuori servizio e che abbiano bisogno di una accurata revisione. Ci sarebbe da ridere davanti a questa situazione surreale se non ci andasse di mezzo il lavoro degli autotrasportatori e di tutta la filiera del lapideo. Ancora una volta le scriventi richiedono con urgenza al Vicesindaco di Carrara e al dirigente competente un incontro al fine di individuare il prima possibile gli interventi da porre in essere per risolvere il problema".