Maxi controlli nelle stazioni. Identificate 150 persone e ispezionati oltre 30 veicoli

Interventi straordinari delle forze dell’ordine: denunciati due stranieri ’irregolari’

Maxi controlli nelle stazioni. Identificate 150 persone e ispezionati oltre 30 veicoli

Maxi controlli nelle stazioni. Identificate 150 persone e ispezionati oltre 30 veicoli

Con l’inizio della stagione estiva aumenta in modo considerevole il numero delle persone che transitano presso le stazioni ferroviarie per raggiungere le località turistiche della nostra provincia, sia lungo il litorale che nell’entroterra, in particolare verso le località di Marina di Massa e della Lunigiana, ricche di luoghi che attraggono turisti per le bellezze naturalistiche storiche e culturali. Pertanto, al fine di intensificare le attività a tutela dei viaggiatori e di coloro che frequentano i siti ferroviari, sulla base delle decisioni assunte in seno alla riunione tecnica di Coordinamento, presieduta dal prefetto Guido Aprea , lo scorso fine settimana sono stati predisposti, con ordinanza del questore Santi Allegra, mirati servizi di controllo straordinario del territorio, cosiddetti ad ’alto impatto’, con l’impiego di equipaggi delle Volanti della polizia di Stato, pattuglie dell’Arma dei carabinieri e della Polizia municipale, unitamente al personale della Polizia ferroviaria, effettuati nei pressi delle stazioni di Massa, Carrara e Pontremoli.

In particolare, è stato attuato un dispositivo interforze dinamico che ha cinturato l’area di interesse, con posti di controllo da parte degli operatori. Nel corso dell’attività, dispiegata per l’intera fascia pomeridiana e serale, sono state identificate complessivamente 152 persone, controllati e ispezionati 30 veicoli in transito e in sosta nelle principali arterie stradali, nonchè denunciati due cittadini stranieri per la posizione di irregolarità sul territorio nazionale.

L’obiettivo che la questura si prefigge con la predisposizione di questi servizi, è quello di implementare l’azione di contrasto al degrado urbano e a fenomeni di microcriminalità e illegalità diffusa per garantire condizioni di sicurezza a residenti e turisti in tutta la provincia di Massa Carrara.