Mancano i medici a tutti i livelli. Buche e falle del sistema pubblico

Intanto chi può si rivolge sempre più spesso alle prestazioni private

Mancano i medici a tutti i livelli. Buche e falle del sistema pubblico

Mancano i medici a tutti i livelli. Buche e falle del sistema pubblico

Non mancano soltanto medici di famiglia o pediatri. L’emergenza si fa sentire anche nella specialistica ambulatoriale dove sono tantissime le ore da coprire per garantire il servizio ai pazienti, nell’intera Usl Toscana Nord Ovest così come all’interno della nostra provincia. E l’azienda sanitaria ha indetto un avviso per il conferimento di ore di specialistica ambulatoriale a tempo indeterminato, riservato ai titolari di incarico all’interno della stessa Asl.

Ci sono da coprire 30 ore settimanali all’oculistica di Massa, Carrara e Lunigiana, 4 ore settimanali all’odontoiatria, per il distretto di Fivizzano relative al turno di lunedì dalle 9 alle 13. Serve anche uno specialista ambulatoriale in psicologia, 10 ore alla settimana fra le zone Apuane e Lunigiana, con formazione psicologica in cure palliative e terapia del dolore, esperienza lavorativa documentata nel supporto psicologico del fine vita svolta anche a domicilio.

Insomma un sacco di buchi che per mancanza fisiologica di personale determinano inefficienza dei servizi sanitari e un chiaro allugamento delle liste di attesa che invogliano sempre di più i cittadini, ma soprattutto coloro che se lo possono permettere, a rivolgersi alla sanità privata che intanto si frega le mani con bilanci sempre più alle stelle. I problemi seri sono per chi non può accedere alle prestazioni private .