Villafranca (Massa Carrara), 27 gennaio 2020 - Il dialetto, i castelli, la Via Francigena. E poi lui, il ‘motro’. Altro non è che l’espressione dialettale per definire una biscia d’acqua, ma non tutti lo sanno. Neppure i sindaci della Lunigiana che, interrogati sul tema, non sono risusciti a fornire la risposta più corretta. Siamo a Villafranca dove Fulvio Romiti, dj da tanti anni, e la sua compagna Monia, una bravissima cantante, da tempo si dilettano a scrivere e cantare canzoni in dialetto e in italiano, montando anche video che riprendono gli scorci più belli del nostro territorio e le persone più simpatiche.

Quello che è iniziato come uno scherzo però sta diventando virale, grazie alle condivisioni sui social. “Il progetto si chiama Lunigiana calling - racconta Fulvio -, è un marchio che abbiamo registrato alcuni anni fa. Io amo la musica da sempre, ho fatto il dj per anni e continuo a farlo con Monia, quando ci chiamano a fare serate. Quello che ci ha spinto a realizzare canzoni è la voglia di far conoscere la nostra Lunigiana, di mostrare le sue bellezze e le sue peculiarità”.

E per conoscerla meglio, divertendosi, hanno girato alcuni video. L’ultimo, intitolato “Una fantastica storia” è stato girato in tutti gli angoli di Lunigiana, racconta i castelli, i borghi, la Selva oscura, la Via Francigena. Non solo, nel video ci sono tanti gruppi di giovani di tutti i nostri comuni, come la Proloco, gruppi sportivi o semplicemente amici che volevamo prendere parte al progetto. E alla fine i sindaci hanno dovuto rispondere a una domanda a sorpresa.

E il ‘motro’ quando arriva? “E’ una storia vecchia - racconta Fulvio - da piccolo ero al fiume per pescare i pesci con le mani sotto i sassi, come si faceva allora e un ‘motro’ mi aveva morsicato davvero. Crescendo la storia mi è rimasta impressa e l’ho messa in musica, utilizzando una frase in dialetto ‘i ma bocà’, significa che ‘mi ha morso’. Questa frase è diventata un tormentone, abbiamo organizzato anche serate musicali a tema”.

La domanda fatta ai sindaci era proprio relativa al ‘motro’, ma non tutti hanno saputo rispondere. Tra i più bravi Filippo Bellesi di Villafranca, Roberto Valettini di Aulla, Renzo Martelloni di Licciana Nardi, Carletto Marconi di Bagnone e Marco Pinelli di Podenzana. Gli altri sono stati tutti rimandati.

Ma su Facebook e YouTube ci sono altri video divertenti realizzati da Fulvio e Monia: ‘La vangata’, in cui un povero contadino viene colpito con una vanga alle spalle dalla moglie, perché scambiato per un ladro e ‘Lunigianza’ in cui si parla della proposta turistica, anche enogastronomica, tra testaroli, barbotta, panigacci. “Abbiamo ottenuto molte visualizzazioni - aggiunge Fulvio - cantare e realizzare i video è servito anche a noi per conoscere meglio il nostro bellissimo territorio”.