Le ’Cure’ a Fossone. L’Asl garantisce

Le cure intermedie saranno trasferite direttamente dalla sede del Monoblocco alla Rsa di Fossone, confermando gli impegni presi dall'Asl durante la cabina di regia. I sindacati accolgono positivamente la decisione.

Le ’Cure’ a Fossone. L’Asl garantisce

Le ’Cure’ a Fossone. L’Asl garantisce

Le cure intermedie saranno trasferite dal Monoblocco direttamente alla Rsa di Fossone, ancora interessata dai lavori di adeguamento. A ribadirlo è la stessa Asl, che con questa rassicurazione conferma gli impegni assunti nel corso della cabina di regia con gli enti e le organizzazioni sindacali. "Proseguono i lavori nella Rsa di Fossone, dove il servizio di cure intermedie verrà trasferito direttamente dall’attuale sede del Monoblocco – spiegano in una breve nota da Asl –, senza soluzione di continuità e quindi senza alcun passaggio intermedio in altre strutture".

Una rassicurazione che accoglie il plauso dei sindacati che siedono attorno al tavolo della cabina di regia. In particolare ad esprimere timori per il mancato appuntamento erano stati Nicola Del Vecchio, segretario generale Cgil Massa Carrara, Andrea Figaia, segretario generale aggiunto Cisl Toscana Nord e Franco Borghini della Uil Toscana. "Si trovino le soluzioni giuridiche per far sì che le cure intermedie si spostino dal Monoblocco solo per essere trasferite a Fossone – avevano scritto i tre sindacalisti nei giorni scorsi –. Sappiamo che la proroga dei Vigili del fuoco scade a metà luglio, ma per quella data, nonostante il cronoprogramma fornitoci dalla Asl, i lavori a Fossone non saranno del tutto ultimati. Lo ribadiamo con assoluta chiarezza, fino a quando Fossone non sarà pronta le cure intermedie devono rimanere al Monoblocco e gestite interamente dal pubblico, questo era l’impegno che l’Asl si era presa con noi, questo è quello che noi pretendiamo".