Trovato in casa senza vita, l’allarme lanciato dai colleghi

Francesco Ceccarelli stroncato da un malore. Aveva 47 anni, era tra i fondatori dei Carc

Francesco Ceccarelli
Francesco Ceccarelli

Massa, 1 febbraio 2024 – Sul profilo social scrivono ‘Ciao Compagno’, ricordano le battaglie a suo fianco. Al fianco di Francesco Ceccarelli, 47 anni, storico militante del partito Carc di Massa. Il suo corpo è stato trovato nel pomeriggio di martedì all’interno dell’appartamento dove abitava sul viale Roma: non si sa da quanto fosse lì, la cosa certa è che da domenica non si avevano più sue notizie. Sulle dinamiche del decesso, non ci sono ancora informazioni precise, ma sembra che abbia avuto un malore, un infarto, e poi si sarebbe accasciato a terra dove è stato ritrovato.

Ceccarelli aveva iniziato da poco a lavorare in una piccola azienda di metalmeccanica a Massa in zona stadio dove si occupava di carpenteria. Ha sempre fatto il saldatore, ma da poco aveva cambiato ditta. Abitava da solo, non aveva figli. Aveva fatto le commerciali e fin dall’età di 20 anni si dedicava alla politica, in particolare faceva parte del movimento studentesco di lotta antifascista. Era conosciuto da molti in città perché si è sempre battuto per i diritti dei lavoratori e degli sfruttati e dava una mano a chi non aveva una casa.

Ma per lui qualcosa è andato storto, un buco temporale di tre giorni dove nessuno ha avuto più sue notizie. Non si è presentato al lavoro, né lunedì né martedì scorso, e già da domenica non c’erano più stati contatti con gli amici. Così la cosa ha allarmato i familiari e i colleghi di lavoro, ma a presentarsi a casa sua nel pomeriggio di martedì sono stati i genitori. L’hanno chiamato, senza ricevere nessuna risposta, così hanno aperto la porta e davanti a loro l’amara scoperta: il corpo del figlio era riverso sul pavimento del bagno, senza vita. Sono subito stati allertati i soccorsi, da una prima ricostruzione sembra che fosse morto già da tempo (si ipotizza da domenica sera), ma sembra che non verrà svolta l’autopsia. Un fulmine a ciel sereno per i militanti del Carc di Massa visto che Ceccarelli, dall’ottobre del 2000 al 2010, è stato proprio uno dei soci fondatori della sezione massese, lui che per anni ha condiviso la militanza nel partito.

«Continueremo a lottare anche nel tuo ricordo compagno", scrivono i Carc sui social. Da tempo si era inoltre avvicinato al mondo del calcio seguendo in modo assiduo la Massese La salma verrà portata oggi al cimitero di Turigliano dove alle 11 avrà luogo il funerale per l’ultimo saluto, poi verrà cremato.