Dalla parte degli anziani. Lo show anti-truffa. Il teatro diventa lezione contro gli inganni

Il progetto ’Fidarse è ben non fidarse è meghjo’ sul palco dei Servi. Aprea: "Ricevo ogni giorni molte segnalazioni: tenere alta l’attenzione". Mangiaracina: "Attraverso un sorriso mettiamo in guardia i nostri nonni".

Dalla parte degli anziani. Lo show anti-truffa. Il teatro diventa lezione contro gli inganni

Dalla parte degli anziani. Lo show anti-truffa. Il teatro diventa lezione contro gli inganni

Sul palcoscenico va in scena la truffa: la fantasia che copia purtroppo una realtà sempre più quotidiana di cui sono vittime gli anziani. Ma non solo loro. Ha avuto successo la prima serata dello spettacolo teatrale in dialetto ‘Fidarse è ben non fidarse è meghjo. Ridi, impara e proteggi’. Un progetto ideato dal settore sociale del Comune e realizzato in collaborazione con Prefettura e Questura che dà il via a una campagna mediatica e social per informare, prevenire e contrastare le truffe agli anziani. Il progetto, presentato alla Prefettura per l’avallo a un contributo dal fondo del ministero dell’Interno, ha acquisito anche il parere positivo del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e ottenuto un finanziamento complessivo di 16.533,22 euro. Ad aprire la prima serata sul palco il sindaco Francesco Persiani con l’assessore Francesco Mangiaracina, il prefetto Guido Aprea e i vertici di Questura, carabinieri e guardia di Finanza. "La prima serata di un progetto teatrale che vuole raggiungere i nostri concittadini over 65 attraverso un sorriso ma che arriverà nelle case anche grazie all’emittente locale" ha spiegato Mangiaracina. "Il progetto è dedicato agli anziani, parla di loro ma riguarda ognuno di noi – ha proseguito il Prefetto . Ricevo ogni giorno segnalazioni dalle forze dell’ordine di persone che ricevono a casa telefonate di truffatori che si spacciano per carabinieri e provano a convincerli a pagare somme come sanzioni o altro addirittura per evitare il carcere. E arrivano anche alla porta di casa vestiti da carabinieri". Truffatori che, come hanno spiegato i vertici delle forze dell’ordine, riescono a ottenere la fiducia delle persone: "Non esitate mai a chiamare il 112 e a chiedere aiuto".

"Uno spettacolo che è un servizio pubblico per i nostri cittadini di fronte a eventi attuali che si moltiplicano" ha concluso Persiani prima di lasciare il palco allo spettacolo teatrale. Un successo grazie alle compagnie locali Teatro comico dialettale massese; Teatro città di Massa e Pan fatto ‘n cà, con la seconda replica ieri sera, la terza e ultima oggi alle 18 al Teatro dei Servi di via Palestro a ingresso gratuito. Sarà anche consegnato un opuscolo informativo con i numeri utili e tutte le indicazioni da seguire in caso di necessità.