Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 mag 2022

Campi da calcio e padel I ragazzi tornano a giocare

Festa per l’inaugurazione al centro giovanile diocesano in via Marina Vecchia. L’assessore Ronchieri: "C’è un forte bisogno di luoghi dove crescere"

15 mag 2022
gabriele ratti
Cronaca

di Gabriele Ratti

Squadre schierate, fischio d’inizio e il primo calcio al pallone lo dà il Vescovo Gianni Ambrosio. E’ con questo gesto più che con il taglio del nastro tricolore che ieri è stato inaugurato il nuovo campo e la nuova veste del Centro Giovanile Diocesano “S.Carlo Borromeo” in Via Marina Vecchia, un luogo rinato all’insegna dello sport e del gioco. Dopo un periodo di rifacimento e di lavoro infatti il centro ha ora un volto nuovo, con un campo da calcio a 11 in erba mista, un altro da 3x3 di basket, campi da padel oltre che le già presenti strutture interne tra cui campi da pallavolo, basket indoor e palestre per le più svariate attività.

È stata una festa per i giovani, per lo sport ed anche per la diocesi, un successo che con gli oltre 80 ragazzi ha commosso monsignor Ambrosio. "Ho visto tantissimo entusiasmo, oggi più necessario che mai sia per la riqualificazione di questo centro sia per la ripartenza dopo anni veramente difficili – spiega il Vescovo dopo aver benedetto il nuovo campo da gioco e parlato al cuore dei presenti – spero che questo possa diventare un centro importante con finalità non solo sportive ma anche educative, per insegnare a vivere e giocare insieme. Possa essere questo un seme che porti frutti di vita buona per tutta la città e la diocesi".

Tantissimi gli eventieventi organizzati dalla “Carlo Boiardi”, la società sportiva che gestisce il centro di cui fanno parte l’Azione Cattolica e il Centro Sportivo Italiano, per la giornata di festa: un torneo di calcio a 3 squadre con tanto di telecronaca in diretta, un torneo di basket 3x3, un momento di rinfresco, musica dal vivo fino a tardi dopo la benedizione e il taglio del nastro tricolore, il tutto presentato dal presidente di AC Marco Leorin.

"È un centro giovanile che siamo contenti possa riempire la nostra città – dice il sindaco Francesco Persiani – un grazie a tutti a nome della città e un saluto in particolare alla diocesi ed a monsignor Ambrosio che presto ci lascerà, in attesa di un altro momento di festa con l’arrivo del nuovo vescovo". Presenti in rappresentanza di tutte le realtà locali anche Nordic Walking, Mondo Cane (centro di addestramento e salvamento), Birrificio Apuano, Fonteviva, Cages, Sofisport (realizzatrice dei campii) e i giovani del Centro Estivo.

"Dopo anni di reclusione forzata per la pandemia i nostri ragazzi hanno bisogno di ritrovare luoghi di aggregazione e di sport per crescere all’interno della comunità – dice Giovanbattista Ronchieri, assessore alla politiche giovanili – davvero un grande applauso a chi ha reso possibile tutto questo, oltre a tutto il sostegno possibile da parte di questa amministrazione". "Basta guardarsi intorno per vedere che successo sia stato, una marea di giovani in festa – afferma Luca Bontempi, presidente dell’associazione Carlo Boiardi – per noi che abbiamo così voluto questi campi oggi l’emozione è forte. Speriamo che questo possa essere solo l’inizio. Verranno organizzati eventi anche scolastici, tornei, momenti per i giovani e l’obbiettivo primario ora è fare una scuola calcio del centro. Il nostro motto è “In centro, in forma, insieme”; qui facciamo una cultura sportiva diversa, con sport di squadra e senza la ricerca del successo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?