Si completa la cittadella scolastica a Piazza al Serchio: nuova primaria

Inaugurata a Piazza al Serchio la cittadella scolastica, costata 4 milioni di euro, con fondi regionali e contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Istituti a servizio di 130 alunni, con soddisfazione del sindaco Carrari e ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito.



Si completa la cittadella scolastica a Piazza al Serchio: nuova primaria
Si completa la cittadella scolastica a Piazza al Serchio: nuova primaria

Con l’inaugurazione ieri mattina, dei nuovi locali della Scuola dell’infanzia e della Primaria, si è completata a Piazza al Serchio la cittadella scolastica, comprendente anche la secondaria inaugurata 4 anni fa, a servizio degli attuali circa 130 alunni.

Il nuovo edificio è costato quattro milioni di euro, di cui 500 mila euro di contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e gli altri con fondi regionali in seguito alla partecipazione di appositi bandi della Regione Toscana, di cui Piazza al Serchio si era classificato al primo posto. Alla cerimonia, insieme agli alunni, insegnanti e tanti genitori, sono intervenuti i presidenti della Regione Eugenio Giani, della Provincia di Lucca Luca Menesini, della Fondazione Crl Marcello Bertocchini, il sindaco Andrea Carrari, la nuova dirigente scolastica Giovanna Puccetti, il progettista architetto Gianclaudio Papasogli. Presenti poi l’assessore regionale Stefano Baccelli, i sindaci di San Romano Raffaella Mariani, di Minucciano Nicola Poli, di Sillano Giuncugnano Marco Reali, di Careggine Lucia Rossi, il vicesindaco di Castelnuovo Chiara Bechelli, l’imprenditore edile che ha portato a termine i lavori Andrea Guidi, il comandante della polizia municipale Andrea Giannotti, della Finanza Gianluca Pierri, i carabinieri della locale stazione. La benedizione è stata impartita da don Alessandro Gianni, l’inno nazionale cantato dagli alunni della Media diretti da Andreina Crudeli, mentre al taglio del nastro hanno proceduto due bambini della Scuola dell’infanzia, Andrea Castelli e Celeste Giannasi, insieme al sindaco Carrari e ai presidenti Giani e Menesini.

Raggiante il sindaco Carrari per aver raggiunto un traguardo così significativo.

"Dopo un anno che era sindaco – ha ricordato – mi ritrovai alle prese con la chiusura del precedente edificio scolastico delle Medie per ragioni di instabilità del terreno e da lì è stato tutto un susseguirsi di preoccupazioni, di domande, pratiche burocratiche , tanto lavoro e fatica, ma alla fine la soddisfazione per essere arrivati al traguardo, prima con i locali della Scuola Media e poi quelli di stamattina. Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questa realizzazione, dalla Regione Toscana al Fondazione Crl, personale della scuola e del Comune, gli insegnanti, alunni e loro famiglie che in questi anni hanno pazientato per la collocazione delle aule in ambienti provvisori".

Dino Magistrelli