Primi ciak di Peter Greenaway. La città, vera protagonista

Slitta l’arrivo di Dustin Hoffman ed Helen Hunt. Folla in piazza San Francesco e sui Fossi

I primi veri ciak del nuovo film “Lucca mortis“ (o “The Towers’ Story“) di Peter Greenaway sono scattati ieri mattina in centro. In particolare in piazza San Francesco, in via dei Fossi, alla Madonna dello Stellario, in piazza Anfiteatro e via Cherea. La troupe del regista britannico non è ovviamente passata inosservata e le riprese sono state seguite da una piccola folla di curiosi, tenuta a distanza di sicurezza dallo staff.

Protagonista di queste prime scene, oltre a Lucca, è stato lo stesso Peter Greenaway che compare anche come attore. Molti hanno scrutato il gruppo in cerca di qualche attore famoso, ma in realtà i big non ci sono ancora. La produzione e il regista hanno infatti cambiato di nuovo le tempistiche per motivi logistici. Il cast completo con i due attori da Oscar Dustin Hoffman ed Helen Hunt arriverà infatti solo dopo le feste, ai primi di gennaio, quando il centro storico sarà meno affollato. Le riprese proseguiranno poi fino a oltre metà febbraio, allungando il calendario inizialmente previsto.

Ai primi ciak, che hanno visto impegnata anche la bravissima regista Saskia Boddeke, moglie di Greenaway, ieri hanno voluto assistere da vicino anche i produttori della pellicola, Philip Lee e Markus Barmettler della “Facing East Entertainment“, che hanno incontrato l’assessore al turismo Remo Santini. Nella troupe, come aiuto regia, figura il nipote di Paolo Villaggio, Andreas Villaggio O’donohue, e come assistente spicca anche la regista lucchese Cristina Puccinelli.

Le riprese, meteo permettendo, proseguiranno anche oggi in centro. Poi si passerà a varie attività preparatorie in vista dei ciak con il cast completo che inizieranno appunto i primi di gennaio.