Tante saracinesche abbassate probabilmente per la mancanza dei turisti
Tante saracinesche abbassate probabilmente per la mancanza dei turisti

Lucca, 21 maggio 2020 - Interruttori spenti in piazza Anfiteatro, quasi come a Natale. Tante attività restano serrate come nei momenti più bui della stagione, quando l’ovale più amato resta a digiuno di turisti. Tavoli e sedie accatastati e porte chiuse al Perbacco, ad esempio e anche al Parlascio, mentre una bandiera tricolore sventola mestamente sopra il ’Chiardicrema’. Piazza Anfiteatro assente giustificata in questa fase 2 Bis. Molti – non tutti – non se la sono sentita di ripartire e attendono tempi migliori, possibilmente del tutto fuori dall’emergenza Covid e dalle restrizioni assassine che ne conseguono.

Il risultato è la piazza semivuota come mai si era vista a maggio quando anzi i tavolini sembravano non bastare mai per offrire ristoro a chi, giustamente, sceglieva di gustarsi anche a pranzo lo scenario della piazza più bella di Lucca. Diversi operatori hanno trovato una soluzione che li ha fatti optare per ’l’estremo rimedio’: hanno trovato un accordo con i titolari dei fondi per affitti meno gravosi. In più è previsto uno sgravio degli affitti stessi del 60% sul prossimo F 24. Non solo. Alcuni proprietari sono coperti da polizza assicurativa che comunque li fa rientrare dell’80% del fitto. Facendo due conti, i gestori hanno dedotto che è più conveniente star chiusi e aspettare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA