Municipio illuminato per la “Notte Viola“ durante tutto il weekend. Il Comune ha infatti aderito alle cerimonie per i 100 anni dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, associazione che fa parte tra l’altro della Consulta comunale del volontariato. Scopo dell’iniziativa è stimolare una riflessione su quanto ancora resta da fare per creare una società senza barriere, con una reale integrazione tra tutti i cittadini. "Abbiamo aderito a questa campagna di sensibilizzazione – spiega l’assessore all’associazionismo Andrea Cosci – con grande piacere e altrettanta convinzione. Da tempo siamo impegnati nell’abbattimento di ogni forma di barriera architettonica. Insieme all’Associazione ciechi e ipovedenti e alla Consulta del volontariata stiamo infatti lavorando per rendere il parco della Versiliana accessibile ai non vedenti attraverso un percorso speciale".