La consegna di un attestato
La consegna di un attestato

LUCCA, 14 settembre 2020 - Quella di quest’anno è stata un’edizione che, se da un lato ha mantenuto ferma la tradizione della consegna dei riconoscimenti, dall’altro si è aperta all’innovazione. Nel Complesso monumentale del San Micheletto infatti è andata in scena ieri pomeriggio la tradizionale cerimonia di premiazione dei "Lucchesi che si sono distinti all’estero".
Dodici i premiati anche se, viste le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria a livello internazionale, solo 5 hanno potuto essere presenti. La Camera di Commercio e l’Associazione Lucchesi nel mondo hanno deciso dunque di procedere alla consegna della medaglia e dell’attestato - a coloro che sono impossibilitati a partecipare all’edizione 2020 - nel corso della cerimonia di assegnazione dei premi che si terrà nel 2021. Ma come detto, l’edizione di quest’anno è stata anche quella delle novità.
«Per la prima volta infatti - come illustra la presidente dei Lucchesi nel mondo, Ilaria Del Bianco - abbiamo realizzato una diretta Facebook sia del concerto all’Oratorio degli Angeli che della premiazione. Non solo. Abbiamo anche fatto una diretta Skype con tre grandi macroaree. Dunque con Sergio Scocci da Bruxelles per l’Europa, con Renzo Orsi da Montreal per il Nord America, con Luca Del Chierico dall’Argentina per il Sud America mentre non abbiamo potuto collegarci con l’Australia per ovvie ragioni di fuso orario, anche se è arrivato un messaggio da Sauro Antonelli".
Successo dunque anche di questa edizione, sicuramente un po’ particolare e diversa del 2020, in San Micheletto alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il Prefetto, il questore, l’Arcivescovo, il presidente della Fondazione Crl, il sindaco Tambellini, il presidente della Camera di Commercio.