Le scarpe taroccate e vendute online
Le scarpe taroccate e vendute online

Lucca, 6 giugno 2019 - Una denuncia per ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi ai danni di un uomo di origini campane, residente ad Altopascio; 37 articoli sequestrati. Del caso si è occupata la Guardia di finanza di Lucca, che ha puntato il mirino sulla vendita di prodotti contraffatti attraverso i canali onoine, in questo caso in particolare il Marketplace di Facebook.

Articoli di note griffe di moda a prezzi oltremodo convenienti rispetto a quelli di mercato, così tanto da essere poco credibili. Il "negozio on-line" è stato individuato dai Finanzieri che hanno così individuato il responsabile. La sua casa è stata perquisita e lì è stata trovata la merce contraffatta. L’uomo non è stato in grado di giustificare la provenienza degli oggetti né di produrre la documentazione che ne comprovasse l’originalità, oltretutto l'uomo non risulta titolare di alcuna attività commerciale.

La merce, consistente soprattutto in calzature molto simili alle originali, era pronta per essere venduta, in violazione della normativa a tutela del marchio registrato, del Made in Italy e della proprietà intellettuale. Sono in corso approfondimenti per stimare il volume d’affari complessivo dell’attività.