Livorno, 12 maggio 2017 - Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi ha firmato i protocolli di insediamento di dodici progetti presentati da 14 imprese che cereranno intanto 84 nuovi posti di lavoro. La Regione mette e disposizione delle aziende 6,2 milioni di euro. Otto dei dodici progetti riguardano l'area di crisi livornese, cinque a Livorno e tre a Rosignano marittimo. mentre quattro l'area di Piombino.

Si tratta nella maggior parte dei casi di piccole realtà produttive, se si esclude la Arcelor Mittal di Piombino. C'è, ad esempio, la Turf Europe di Livorno, attiva nella ricerca industriale, che offre servizi anche nel campo del verde urbano, compreso campi da calcio; ma anche a Piombino la Palescandolo lavorazioni siderurgiche che fa carene delle navi o la Orizzonte che opera nel settore del turismo.

«La realtà della costa toscana - ha detto il presidente Rossi - non è solo fatta di problemi o di chiusure e licenziamenti, ma anche di un tessuto di piccole e medie imprese che ha imprenditori che investono e così danno occupazione e riescono ad essere competitivi». «Come Regione - ha aggiunto - abbiamo messo a disposizione finanziamenti che sono stati colti e hanno prodotto frutto. Ora ci saranno altre opportunità di finanziamento e continueremo su questa strada, ma questo - ha ribadito - non significa rinunciare all'attenzione sulla grande impresa»