Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Motta fiducioso: "La salvezza dipende da noi"

Sconfitta che lascia l’amaro in bocca contro un Atalanta che alla lunga fa valere la maggiore esperienza e tasso tecnico fuori portata, ma con un po’ più di attenzione il punto poteva arrivare. Ancora una volta gli episodi non sono dalla parte delle Aquile: il fallo che ha propiziato il 2-1 sembrava essere dello Spezia e poi l’occasione di Gyasi che poteva riportare in parità le sorti della partita sprecata malamente. Oltre all’infortunio di Hristov che ha cambiato i piani di Motta. Il primo a parlare e Verde.

Gran gol che purtroppo non è servito... molta amarezza.

"Sì molta amarezza, ma noi non molleremo mai. Abbiamo ancora due partite da giocare e lotteremo fino alla fine. Non pensiamo alle altre squadre, pensiamo a giocare. In alcune partite perse potevamo guadagnare qualche punto".

Paura di non farcela?

"Paura no, mai. Penseremo già da domani a preparare la gara di Udine, che sarà difficile come le altre. Andremo a fare il nostro gioco per cercare di prendere i punti che servono per la salvezza".

Motta parla molto con te, ora, cosa è cambiato nei vostri rapporti?

"Nulla, perché non c’é mai stato niente. Dovevamo solo conoscerci meglio. Aiuta molto tutti e a volte mi indica cosa far fare anche ai compagni".

Arriva mister Motta, soddisfatto, anche se ovviamente il risultato non è soddisfacente...

"Abbiamo disputato un bella partita, non posso rimproverare nulla ai ragazzi, abbiamo incontrato in fila squadre molto forti e dimostrato che possiamo giocarcela con tutti. L’Atalanta attacca con tanti uomini, gioca bene a calcio. Abbiamo cercato di stare compatti, perchè l’Atalanta attacca anche quando è in vantaggio. Sono fortissimi".

Si poteva fare qualcosa in più?

"Abbiamo fatto bene, abbiamo speso tanto oggi. Ora pensiamo all’Udinese e a preparare quella partita. Quota salvezza? Dipenderà da noi, dovremo dare il 200 per cento, non dobbiamo avere paura di nulla. Questo è il calcio".

L’abbraccio del pubblico e quello di Gasperini, cosa vi siete detti?

"Il pubblico è sempre stato fantastico dall’inizio e lo sarà ancora. Di Gasperini ho grande stima, oggi ha fatto il suo lavoro che e quello di ogni allenatore. Cercare di vincere".

La rinuncia di Manaj all’ inizio?

"Ha avuto qualche piccolo problema in settimana, ma quando è entrato ha fatto bene come tutta la squadra".

Marco Zanotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?