Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

La Fezzanese si gode la promozione in D

Grande gioia dei verdi del presidente Stradini che, al triplice fischio finale, battono il Rapallo 3-0 e tornano in quarta serie

FEZZANESE

3

RAPALLO RIVAROLESE

0

FEZZANESE: Mariani, Gamberucci, Selimi, Brizzi, Zavatto, De Martino, Nicolini (59’ Baudi), Grasselli (86’ Cerchi), Tivegna (76’ Dell’Amico), Lorenzini (76’ Gavini), Gabrielli (81’ Guzzoni). Allenatore Turi.

RAPALLO RIVAROLESE: Scatolini (86’ Pratticò), Carbone, Profumo, Ranasinghe, Chiappe, Brusacà, Chiarabini (85’ De Martini), Michelotti, Paterno, Zunino (64’ Ymeri), Panepinto (89’ Storace). Allenatore Podestà.

Arbitro: Pazzarelli di Macerata.

Marcatori: 53’ Tivegna, 71’ Lorenzini, 88’ Baudi.

Note: espulso al 58’ Carbone.

PAGLIARI – Grande festa a Fezzano per il ritorno dopo due anni della Fezzanese in serie D. La compagine del presidente Arnaldo Stradini batte con un netto 3-0 il Rapallo Rivarolese nel big match del ‘Cimma’ di Pagliari con il Rapallo Rivarolese. I fezzanoti si aggiudicano così il campionato d’eccellenza vincendo con autorità i play-off. Infatti i verdi ad una giornata dalla fine della poule promozione hanno cinque punti di vantaggio sul Taggia che si impone 2-0 al Tanca con il Canaletto Sepor. Il prestigioso risultato è il frutto della programmazione e del lavoro della società, del tecnico e del suo staff e dei giocatori. Ottima la prestazione di tutti i ragazzi di Stefano Turi che hanno dominato i ruentini presentatisi solo in quindici. Per l’occasione recuperavano dagli infortuni Gavini, Cerchi, Bleve e capitan Baudi che nel finale segnava un gran gol dalla distanza, mentre mancavano gli squalificati Andrei e Terminello. Verdi di casa che partono forte e già al 3’ sono pericolosi con Tivegna che calcia al volo su cross di Lorenzini ma la palla esce. Al 7’ ancora Lorenzini chiama Scatolini alla difficile parata. Al 12’ Michelotti calcia dal limite di poco a lato. Al 26’ proteste locali per la deviazione con un braccio di Panepinto in area su cross di Selimi. Al 34’ bravo Scatolini a deviare il tiro a girare di Brizzi da circa 20 metri. Al 42’ una potente conclusione dalla lunga distanza di Tivegna si stampa sulla traversa. Al 45’ sempre Tivegna, smarcato da Lorenzini, impegna Scatolini che al 49’ si ripete su una difficile conclusione di Grasselli. Al 53’ Fezzanese in vantaggio con Tivegna su assist di Selimi. Al 58’ ospiti in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Carbone. Al 60’ miracolosa parata di Scatolini su splendida punizione del neoentrato Baudi. Al 71’ il raddoppio di Lorenzini con una pregevole girata dopo un’abile sponda di Grasselli. All’88’ il tris di capitan Baudi è un autentito eurogol da notevole distanza. Al termine gioia incontenibile per la meritata promozione in serie D della Fezzanese che ha festeggiato assieme a tutti i suoi appassionati tifosi giunti numerosi ad assiepare il ‘Cimma’ di Pagliari e tingerlo di verde. Grande ovviamente la soddisfazione per tutto il piccolo borgo del comune di Portovenere e della società calcistica che lo rappresenta.

Paolo Gaeta

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?